di Massimo Bernardi 10 Agosto 2011

PIACE?

In quanto persone di mondo sapete che il repentino strike di premi ottenuti da Niko Romito, e quindi dal ristorante Reale di Rivisondoli (AQ), ne fa una specie di un rullo compressore. Già l’uno due della guida Michelin non è fricchettonismo indie (prima stella Michelin nel 2007 e bis nel 2009), poi son venuti il “miglior cuoco” qui e il “miglior pranzo” lì. Pochi ma intensi anni passati ad ormonare per un talento schivo, introverso però con delle motivazioni brucianti. Siccome testa bassa e pedalare è il suo mantra, in un anno ha concluso il recupero di CasaDonna a Castel Sangro, sempre in Abruzzo, un ex convento che da domani sarà la nuova sede del Reale, ma anche la rappresentazione dei sogni di Romito.

Il Reale a Casadonna continuerà a essere un ristorante, però anche un albergo di fascino (6 le stanze); un vigneto in altura a 860 metri, con vinificazione estrema per un autoctono come il Pecorino e per vigneti sperimentali come qui sono il Riesling e il Pinot Nero; un orto con tanto di Giardino delle Erbe aromatiche; un frutteto (meli, peri, mandorli e ciliegi antichi) e un punto di produzione miele.

Ma non avete ancora letto tutto, il bello arriva ora.

A ridosso delle cucine, si sviluppa un’area Laboratorio/Scuola dove si tengono cicli di formazione professionale di alta cucina. Non solo una scuola tecnica e pratica per giovani chef, ma un laboratorio attivo che interagisce con la cucina adiacente e con il lavoro quotidiano del ristorante. Grazie all’uso di computer, di telecamere e al Wi-Fi in tutta la struttura, il laboratorio diventa un polo di condivisione di alta cucina. Con l’apertura saranno attivi anche i due nuovi siti, quello del Reale e quello di Casadonna, il numero di telefono rimarrà lo stesso di sempre, 0039.0864.69382, ma si aggiunge un cellulare, 0039.339.6309122. Non resta che accomodarsi a tavola e poi a letto.

Non ci resta che dare un’occhiata grazie alle foto della frepress abruzzese C come Magazine.

Il Reale a CasaDonna, l’esterno.

Il Reale a CasaDonna, un tavolo.

Il Reale a CasaDonna, uno dei vigneti.

Il Reale a Casadonna, la cucina.

Il Reale a Casadonna, veduta d’insieme.

Il Reale a CasaDonna, il recupero dell’interno.

Il Reale a CasaDonna, il recupero dell’esterno.

Il Reale a CasaDonna, la vista.

[Crediti | Link: Identità Golose, Reale, CasaDonna, C come Magazine, immagini: C come Magazine]