di Stefano Caffarri 1 Novembre 2009

Cuoco e blogger, un rapporto difficileAkeem Sciannimanico era una giovine appassionato di cucina tradizionale. Il suo trend preferito era quello apulo-marocchino, di gran lunga più goloso di quelle devianze lucano-cingalesi che si trvovano nelle Osterie economiche alla periferia Nord. Akeem abitava a Fomentate con Parcheggio, un condominio di diecimila appartamenti costruito al posto di Vertemate con Minoprio. Il parcheggio da quarantamila posti auto era così vasto che la municipalità aveva deciso di far passare la TAV sotto il portico affinchè gli abitanti la potessero usare come navetta. Akeem amava due cose: scrivere e mangiare, e stava attaccato tutto il giorno al suo iLog plurimediale, su cui pubblicava tutto ciò che gli accadeva nei dintorni dell’apparato digerente. Attraverso il suo iDome scriveva, fotografava e filmava di tutto, anche la cena al Ristoro de Pippis dove aveva mangiato una delle peggiori Tajine di strascinati di grano nero con hummus e piccione. Il 16 marzo 2016 si leggeva:

Non è che sia male, il Ristoro de Pippis: ma la Tajine è insipida, gli strascinati passati di cottura e il piccione pare più una gallina. Da non tornare mai più

Poco dopo giunse un commento del titolare del ristorante

Scrive Romualdo De Pippis:
Ciao Akeem, sono il titolare del Ristoro. Sono molto dispiaciuto di leggere questo tuo commento, anche perché te ne sei uscito senza dirmi nulla. Visto che non lo hai fatto allora, puoi spiegarmi cosa ti ha infastidito tanto da non voler tornare mai più?”

Scrive Akeem Sciannimanico:
Buongiorno Romualdo. Non ho detto nulla perché il cameriere continuava a chiedermi “tuttobène” nonostante il piatto fosse tornato mezzo vuoto, e mi pareva che non interessasse granché se mi era piaciuto o no. Riguardo alla Tajine, che è uno dei miei piatti preferiti, ho trovato che il piccione fosse di mediocre qualità, con carne troppo flaccida e troppo delicata. La cottura degli strascinati era passata, e le salse di condimento erano un po’ messe lì per caso.

Scrive Romualdo De Pippis
Grazie Akeem. In effetti il cameriere al tavolo era novizio, vedrò di spiegargli che chiedere “come va” non è solo cortesia. Il piccione è il solito del solito fornitore da cui ci forniamo da dieci anni, ma verificherò se si trattava di una partita diciamo sfortunata. Per quanto riguarda le salse ho avuto pareri anche molto favorevoli, quindi la tua insoddisfazione mi sorprende: ma farò delle prove.
Nel frattempo se vuoi tornare ad assaggiare la Tajine in versione riveduta e corretta, mi farebbe molto piacere sentire il tuo parere. E magari provare a farti cambiare idea: noi lavoriamo qui perché è la nostra vita, e nulla conta di più della soddisfazione dei nostri ospiti.

Scrive Akeem Sciannimanico
Update: sono andato. E’ vero, il piccione era tutt’altro, sodo e gustoso. Magari quelle salse ancora non m’accontentano, ma sono curate e ben fatte. Il titolare è gentile, e il personale è attento. Vale la pena di farsi un’idea di persona.

Immagine: Gloricetta