di Prisca Sacchetti 30 Marzo 2012

Comunque la giri, nella vita ottieni sempre ciò che paghi. Vis-à-vis con Grupon, il famoso sito di social-shopping, abbiamo già dovuto accettare questa pragmatica realtà: “incertezza dei rimborsi e dei tempi, ritardi nella fornitura di merce o servizi, carenza di assistenza post vendita, mancanza dello standard di qualità che fa sentire i possessori di coupon clienti di serie B”. Causa disastri, cresce la voglia di premere Control-Zeta sulla tastiera del Mac, e annullare tutti i coupon. Ma essere rancorosi non serve, meglio capire. Capire se un deal con Groupon serve davvero ai ristoranti. Ai ristoranti stellati, in particolare.

Prendi La Credenza di San Maurizio Canavese (TO), una stella Michelin, così definito dalla celebre guida “Rossa”: “ristorante con luminosa veranda e grazioso giardino per caffè o aperitivi serali. Piatti creativi, sia di carne che di pesce, dalla tradizione locale e dall’estro dello chef”.

L’offerta di Grupon, ancora valida, è la seguente:
Menu gastronomico per due persone con 11 portate a testa e vini in abbinamento a 99 € invece di 240. Novantanove invece di duecentoquaranta.

Alcuni esempi di piatti:
– antipasti: capesante scottate, passata di finocchi, daikon e pomodoro confit, Caesar salad, cappone al vapore, salsa alla lattuga
– primi: ravioli liquidi di piccione, risotto ai peperoni rossi e acciughe con salsa al prezzemolo
– secondi: guanciale di vitello con purè di ceci e salsa al limone, uvetta e zafferano, gamberoni avvolti da pasta kataifi con succo ridotto di peperoni e purè al basilico
– dolci: tiramisù, tortino caldo al cioccolato fondente accompagnato da crème brûlée e gelato alla nocciola
Include acqua e caffè.

Condizioni del deal: Valido 6 mesi. Massimo un coupon utilizzabile a coppia. Orari: da lunedì a sabato 12.30-14, domenica 12.30-14 e 19.30-22. Chiuso martedì e mercoledì. Prenotazione richiesta.

Non sarò luogocomunisticamente acutissimo, ma avrei alcune domande della serie: interrogativi che un gastrofanatico non si pone abbastanza.

1. Passare da 240 a 99 euro, anche solo per un deal con Groupon, non significa rinunciare al principio del decoro di un ristorante stellato?
2. A cosa dobbiamo rinunciare per avere sconti del genere? Ci aspettano porzioni più piccole, un servizio di scarsa qualità?
3. Cosa penseranno del deal i clienti del ristorante La Credenza, abituati a spendere 240 euro per un menu di 11 portate? Avranno qualcosa da ridire sulla serietà del ristorante?

Vi si nota di più se dite la vostra.

[Crediti | Link: Dissapore, Groupon, immagine: Groupon]