di Stefania Pianigiani 17 Giugno 2011

DOVE | In un piccolo pease toscano, Panzano in Chianti, in quel che gli inglesi chiamano, non senza tirare su il labbro, Chianti Shire.

CHI | Dario Cecchini, il leggendario macellaio toscano pervaso dal demone febbrile della carne, cui Bill Buford, scrittore e giornalista del New Yorker, ha fatto da sguattero prima di raccontarlo nello splendido bestseller Calore. Si divide tra le sue 4 attività, ognuna a un tiro di schioppo dall’altra e tutte sublimi trappole per turisti, specie se americane americani. Non mi caverete una parola su come declama Dante, ma sappiate che è famoso anche per questo.

COSA | Il suo primo ristorante, Solo Ciccia, che è aperto la sera da giovedì a sabato e la domenica a pranzo, propone insoliti tagli di manzo in 6 portate fisse tipo: ciccia arrosto, ciccia in umido, fritto del macellaio, ramerino in culo e altre. Si trova in una ripida stradina di ciottoli proprio di fronte alla famosa macelleria, anzi l’Antica Macelleria Cecchini. Da dove, salendo una rampa di scale si arriva in una sala interna dominata da un lungo tavolo e munita di terrazzo adiacente nel quale, tra le erbe aromatiche del giardino usate per un ultimo tocco ai piatti, si trovano una manciata di piccoli tavoli in ferro battuto. E’ il Mac Dario, l’amburgheria dandy di Dario Cecchini che in versione serale, il venerdì e il sabato, diventa una steck-house, ovvero l’Officina della bistecca.

QUANTO | Una mucca a grandezza naturale in stile “Cow Parade” introduce al Solo Ciccia dove il menù fisso costa 30 euro. Al Mac Dario i menù sono due: il primo prevede hamburger da 250 gr, patate al forno e verdure (10 euro). L’altro, il menù accoglienza, è un ricco piatto con sushi del Chianti, arista in porchetta, cosimino in salsa ardente e tonno del Chianti, accompagnato dal pinzimonio dell’orto (20 euro) vino (molto migliorabile, ma potete anche portarlo voi) e birra della casa, fetta di torta più caffè fatto con la moka. Con 50 euro, l’Officina della bistecca propone Brustico di Sushi del Chianti — una tartara Cecchini version — battuta a coltello, costata fiorentina, bistecca panzanese tagliata a tocchi, e bistecca fiorentina. Per contorno pinzimonio di stagione, fagioli all’Olio e Burro del Chianti. Finale con torta all’olio e caffè.

COME | Il vero spettacolo di questo compound della carne resta comunque lui, Dario Cecchini. Con occhio esperto e mani che nemmeno Hulk osserva i capi che pendono dal soffitto della sua macelleria, esaminando attentamente il colore, accarezzando la superficie, sniffandoli. Poi si volta verso di te, spara uno sguardo assassino, prende un grosso pezzo di carne e lo culla come fosse un bambino. Poi lo bacia con trasporto. Se c’è qualcuno che potrebbe fare l’amore con un pezzo di manzo, beh, questo è Cecchini. Del resto, non diventi il macellaio più famoso del mondo se sei timido.

SOLO CICCIA (meglio prenotare) , MAC DARIO, L’OFFICINA DELLA BISTECCA, ANTICA MACELLERIA CECCHINI, Via xx Luglio, 11 – Panzano in Chianti (FI). Tel. Tel 055 852020, 055 852727.

[Crediti | Link: Dario Cecchini, immagini: Slow Life in a Tuscan Town, Gourmet]