di Marco Lungo 4 Gennaio 2011

Sere fa ricordavo con qualche amico quando bastava far precedere un nome da e- (sì, proprio la e col trattino) perché fosse moderno, contemporaneo, irrimediabilmente cool: e-mail, e-commerce, e-learning… E-BASTA! Sarà stato oltre 10 anni fa ma ancora oggi, ripensandoci, mi brucia la gola e sento male ai muscoli. E-basta, comunque, non era solo un’imprecazione, ma un dominio internet che, fiutando il business, un amico lì a tavola aveva registrato all’epoca. Oggi lo stesso effetto modernità vale per i- (la i col trattino), abbiamo i-Pod, i-Phone, i-Pad, a cui I-Che palle segue inevitabilmente a ruota.

E i telefoni? Ora abbiamo il sistema operativo Android, l’anno prossimo arriverà Tornoid, ma ci sono quelli che non vogliono aspettare e rosi dalla smania dell’ultima novità installano Hemorroid. (Pare ci sia un’app apposita, con la H su sfondo blu).

E insomma, spinto dagli amici, ho deciso di recuperare il vecchio e-Basta! per farci un post sulle cose da gastrofanatico delle quali non ne posso veramente più. Uno sfogo, quindi, che vi chiedo di condividere aggiungendo i vostri e-Basta! nei commenti. Voglio farci un’app molto cool… non sto giocando, e in ogni caso ogni tanto sfogarsi fa bene.

Siccome di cose che non sopporto più ne ho a vagonate ho pensato di iniziare io.

  • E-Basta con i locali dove si cucina peggio di come farei io con una mano legata dietro la schiena.
  • E-Basta con le pizze ammosciate e gommose, spacciate per romane o napoletane solo per quanto sono alte e non per come sono fatte.
  • E-Basta con i ristoranti dove i camerieri vogliono raccontarti il menù: “Ora vi raccontiamo cosa ha preparato la cucina per voi”. E via con il pistolotto. E-Basta con I-Che-Palle aggiunto, tiè!
  • E-Basta con i successi alla Benedetta Parodi, quando esistono centinaia di persone che cucinano sul serio e non se le fila nessuno. Prima o poi dai cibi precotti passeremo ai premangiati e predigeriti!
  • E-Basta con le mamme ricche che portano lentamente un solo bambino piccolo piccolo a scuola con un SUV grosso come una portaerei, facendomi fare tardi al lavoro e poi vanno a fare la spesa! Fatevi una Smart, cazzo!
  • E-Basta con quelli che ordinano la tagliata rucola e grana o filetto al pepe verde pensando pure di essere fichi.
  • E-Basta con il credere che le critiche siano fatte solo per invidia o cattiveria. In molti casi le critiche aiutano a migliorare, riflettiamoci.
  • E-Basta con i nomi dei piatti lunghi cinque righe che ultimamente includono perfino i fornitori con le uova di Parisi nel ruolo del prezzemolo.
  • E-Basta con i cibi esotici compresi solo da pochi palati al mondo, e costosi come una manovra economica, quando magari a qualche kilometro di distanza esistono sapori sorprendenti, piccole produzioni, produttori meritevoli.
  • E-Basta con le dispute alla morte tra appassionati della stessa cosa. Sono assurde, totalmente annoianti, del tutto fuori luogo, ormai.

E adesso basta con i miei e-Basta. L’app aspetta i vostri contributi.