di Massimo Bernardi 22 Settembre 2009

Gambero Rosso Roma 2010Secondo Gambero Rosso Roma 2010 il ristorante migliore di Roma è La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri. Con due punti in più rispetto al 2009, il Pagliaccio di Anthony Genovese incalza il ristorante dello chef tedesco Heinz Beck. Terza posizione per le Colline Ciociare di Salvatore Tassa che molti davano in calo. Il trasferimento nel museo di Palazzo delle Esposizioni, porta bene ad Antonello Colonna. Il suo Open Colonna, che adatta ai momenti della giornata modelli di ristorazione differenti è il ristorante che sale di più.

Ma la novità più interessante sono le 2 forchette conquistate dal Glass Hostaria. Stesso riconoscimento per All’Oro, Romolo al Porto di Anzio e The Cesar il ristorante dell’Hotel Posta Vecchia di Ladispoli.

Roscioli, che il Gambero Rosso cataloga tra i wine-bar, viene raggiunto al primo posto di categoria da Del Gatto di Anzio.

Il nuovo Premio innovazione, che intende segnalare indirizzi alternativi (anche nel prezzo) al classico ristorante, caffè, birrerie, pizzerie ecc., è andato di nuovo all’Open Colonna nella categoria ristoranti, a La Fucina tra le pizzerie e alla gelateria V-Ice per la categoria negozi.

La Provincia di Roma che da questa edizione sostiene la guida (sostiene?), ha assegnato il premio per il ristorante con la migliore cantina del territorio alla Locanda Lai di San Vito Romano, mentre il ristorante emergente è All’Oro.

Come trovate questi risultati? Vi sembra che Giancarlo Perrotta e Clara Barra, i due nuovi curatori della guida, abbiano lavorato bene?