McItaly è il panino peggiore che abbia mai mangiato

Trascinando  stancamente il trolley lungo i corridoi dell’Aerostazione, passo accanto alle altisonanti reclàme del Famoso Panino Italiano: inevitabile ed immediata la decisione di sacrificarmi per una prova su strada del capolavoro di Marketing del nostro Onorevole Ministro. Al Ristorante McDonald Linate manca la tipica zaffata McDo e anche l’olezzo di friggitoria è sottotraccia. Le ragazze straniere al banco sorridono, parlano un italiano plausibile e vestono polo verdi (ah, no?) stampate McItaly. Il servizio è fulminante as usual, i tavoloni sono ben illuminati anche se troppo spesso decorati da reperti dei pasti precedenti.

McItaly - COnfezione

Nel tradizionale vassoio-con-tovaglietta autopromozionale le patatine rovesciate hanno la consueta consistenza dura-molle di tutti i McDo del mondo, ma per soprammercato sono salatissime. Il poliedro di cartone recita gli stentorei slogan italianisti, e mena entusiasticamente il torrone del 100% italiano con tutti i punti esclamativi al loro posto. Il panino si presenta pallido e di un giallo polenta, annebbiato da residui di farina sparsi con sapiente noncuranza. Curiosamente la farina in superfice, a richiamare le ciabatte rustiche che ognun ha in memoria, è di calibro molto più abbondante rispetto alla tessitura del pane, che è invece impalpabile.

McItaly - Vista Esterna

È tiepido, e molle quando lo prendi in mano, quasi privo di redolenze. Il primo morso esprime perfettamente il sapore e la consistenza dei due frammenti di spugna polimerica che racchiudono il companatico, frettolosamente strinati da un lato solo, asciutto e tiremolla quanto basta. Sconsigliata l’esposizione allo sguardo di minori o persone sensibili delle interiora del panino. Al secondo morso incontrerai la lattughina – acquosa e ben ammaccata – e la carne trita con un insolito gusto di cartone in primo piano, invece del tradizionale sapore di cartone-con-salsa-e-formaggio-giallo. L’Asiago si vede, ma è talmente diafano da parere solo annunciato. Solo al terzo morso hai il purè di carciofi, con qualche salma dello spinoso vegetale ridotta ad una pappetta della densità dei funghi champignon sottolio.

McItaly - Vista INterna

La farinona sulla superficie del panino, boccone dopo boccone, continua ad affliggere il cavo orale con insistente sabbiosità. Il pane è molto sciutto e tende ad ammallopparsi durante la manducazione. Verso la fine percepisci una nota esogena, latteo-chimica, che ricorda lo zucchero filato finto delle composizioni ornamentali. Le patatine raffreddate tendono ad assomigliare sempre più ai legnetti di balsa forniti con le scatole di montaggio dei galeoni.

Arrivi in fondo con la lingua felpata, le labbre piagate dal sale e un senso di bovina satollanza. Rassicurante la lunga digestione, che lo accomuna alle più familiari esperienze del Fasfù per antonomasia.

Di gran lunga peggiore di un medio CBO.

Menù McItaly 7euri e settanta cents. McItaly, Fritte medie, Coca grande. Ristorante McDonald Linate, Milano.

Avatar Stefano Caffarri

15 Febbraio 2010

commenti (68)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Caio Protti ha detto:

    Panini di merda per nuove generazioni di stronzi. Perfetto. Viva il Dio Mercato ed il suo Papa, il Denaro.

    1. Avatar Fante ha detto:

      Il Duca di Richelieu non avrebbe saputo esprimersi diversamente

    2. Avatar Enrico Marsili ha detto:

      Magliette verdi? Ma non viola la legge sulla par condicio? Allora chiedo il McLenin, panino con aringa sotto sale, vodka e cavolo bollito. E tutto il personale deve indossare la maglietta rossa.
      Ferrero e Vendola presenteranno il nuovo panino.

      *Il riferimento alla par condicio e`una battuta.

  2. A proposito delle patatine del McDo, in un film americano sull’argomento c’era uno splendido esperimento sulla conservazione delle stesse. Ebbene, dopo due mesi di esposizione non recavano i benché minimi segni di decadimento o ammuffimento. Se ne deduceva che erano composte con qualche sostanza non terrestre e comunque non attaccabile dai germi e dalle muffe che popolano questo pianeta.
    Educativo guardarlo: http://www.youtube.com/watch?v=htnvzLU1I1o

  3. Avatar chef cicciolo ha detto:

    Carissimo Caffarri, perfetto esempio di critica gastronomica… della più eccelsa e sublime!!!

    La “Cosa” di McDo meriterebbe tutte le stelle della Michelina… appuntate sapientemente e dolorosamente sul petto di quello s…..o che ha concepito tale barbaria!
    Tutta la mia comprensione per il suo stomaco che ha dovuto subire codesto affronto….
    Cosa direbbe Peppino Cantarelli, buon’anima, di tutto ciò?

    stasera per ricordarlo pane, mortadella e culatello !!!!

  4. Avatar gumbo chicken ha detto:

    Oh comunque per ora l’unico che l’ha trovato sicuramente migliore degli altri panini è Federico Quaranta.
    Sarebbe interessante sapere che cosa l’ha colpito positivamente, dato che a quanto pare nessuno di noi è stato in grado di coglierlo! 😆

    1. Avatar Chefclaude ha detto:

      …mmmmh. Ma, per favore, non emarginiamolo culturalmente. Magari lanciato con discreta forza, da una distanza inferiore ai tre metri, in effetti ‘sto coso può “colpire positivamente” chiunque.

  5. Brillantissima la penna di Caffarri, che si fa perdonare tutto, persino l’argomento.
    Per pura curiosità mi chiedo una cosa: che significa “redolenze”? Ho provato a inserirlo al presunto singolare (“redolenza”) nel Garzanti on line, ma la risposta è stata «Nessun risultato trovato».

    1. un libertà che mi sono preso, da:

      redolente 1 (agg.) Odoroso. ~ olezzante.

      d’altronde dopo un’esperienza del genere…

    2. Avatar Antonio Tomacelli ha detto:

      Ho appena consacrato un altare intitolato alla tua augusta persona.

  6. Avatar Arcangelo Dandini ha detto:

    D’accordo:il panino piu’ cattivo della storia, confezionato con dei prodotti che a chiamarli italiani si offende chi lavora con serieta’ nel nostro agroalimentare….. ma italiano de che’…manco un’unghia o un ‘idea….solo un’accozzaglia senza senso e sapore .
    Chi ha ideato questo panino ci facesse pace con l’italia gastronomica , quella vera….

  7. Avatar alfredo ha detto:

    Qualunque critica, se parte prevenuta, è di parte, in questo caso contro.
    A suo tempo dissi che era meglio un Big Mac, perchè la “specialità” americana è molle… il McItaly è un’pò forzato per la vostra ideologia, OK. Ma per chi vi partecipa con prodotti fatti in Italia (Padania) è una manna, come per gli avventori del Mc, una delizia. D’altronde dove si trova un locale caldo, comodo, aperto tutte le ore del giorno!

    1. Avatar gumbo chicken ha detto:

      Scusa mi fai capire quale grandissima differenza trovi da questo punto di vista rispetto agli altri panini del Mac?

      L’asiago invece del cheddar?
      Carciofi di produzionate italiana?
      Ma anche i panini inventati da McDonald’s precedenti che utilizzavano parmigiano e pancetta DOP facevano lo stesso, senza intervento del Ministro e senza strombazzamenti.
      L’insalata la fornisce sempre una multinazionale svizzera, la carne sempre Cremonini.
      Quindi?

    2. @->”D’altronde dove si trova un locale caldo, comodo, aperto tutte le ore del giorno!”

      Effettivamente, all’estero McDo è una manna se sei in giro per la città e devi andare al volo in bagno.

  8. Avatar Maurizio Cortese ha detto:

    Io direi, più semplicemente, che alcune cose scritte da Caffarri sono catalogabili nelle cosiddette “licenze poetiche” che solo pochi eletti possono consentirsi. Il mondo e’ pieno di geni, di talenti, che per una serie di motivi non emergono. Questo post, che ha per oggetto uno stupido panino, lo stamperei e lo spedirei in tutte le scuole d’ Italia, avrebbe il duplice scopo di educare i nostri figli al buon cibo e alle buone letture.

  9. Forse che sia figlio del momento di merda che la politica/l’economia/la società sta vivendo nel Paese? In mano a puttanieri, faccendieri e immanicati della peggior specie?

    Mi sembra che sia proprio l’Italia un panino mollaccioso, purulento e pieno di schifezze mal assortite…

    Buona cattiva digestione a tutti.
    Giacomo
    thebigfood

  10. Confermo.
    Davvero immangiabile il McItaly.
    Certe cose è meglio continuare a farle all’americana e soprattutto a farle fare agli americani (nel senso di statunitensi).

    Ad Majora