di Stefano Caffarri 25 Giugno 2009

Heart Attack GrillPesco nella memoria: forse dieci anni fa all’uscita di Cesena dell’A14 c’era una trattoria sulla destra con l’insegna alta un metro: COLESTEROLO LIBERO. Pur morbosamente attratto mi son sempre preso paura ad entrare. In compenso, un video sul tubo mi ha portato nel Fast Food più scorretto e pericoloso del mondo, l’Heart Attack Grill di Chandler in Arizona. Sì, Heart Attack Grill: attacco di cuore, infarto, schiattamento in corpo! Qui si fa sul serio mica orto degli Obama. Avanti coraggio, ordinate il Quadruplo Bypass Burger se avete fegato! (8.000 calorie!). Coca light? Niente bestemmie, pliiz, qui solo zuccheri e grassi, tanti grassi. E se il fegato non da più notizie in sala c’è il medico, il notaio per il testamento c’è sfuggito ma forse si nasconde.

Vedendo quanta stoffa occorre per confezionare le divise delle procaci nurse, viene il dubbio se la vera attrattiva del locale siano le carni grondanti salse degli inquietanti hamburger o quelle assai più asciutte delle infermiere-cameriere. Che stupido che sono, spirare tranquilli tra le tette di un’infermiera sexy fa parte del gioco: è il nostro ultimo giorno, diavolo, spassiamocela!

PS. Buongiorno e ben svegliata a la Repubblica, sulla notizia con quel paio di semestri di ritardo dalle primi mostruose apparizioni online dell’Heart Attack Grill.

foto: repubblica