di Massimo Bernardi 11 Gennaio 2011

Se avessi 100 euro per ogni volta che qualcuno ha chiesto a Dissapore quanto costa aprire un ristorante il mio core-business sarebbe far concorrenza ai miliardari in valuta pregiata. Oggi però vengo meno agli impegni di astensione e dichiaro aperto il dibbbattito. Ma per non farmi liquidare con luogocomunismi quali “è sempre colpa di Bernardi” vi invito ufficialmente a partecipare. Scorrete le 20 risposte, il vostro aiuto è richiesto.

(1) Ci vuole un’idea innovativa.
(2) Devi fare un piano preliminare dettagliato.
(3) Valuta le cose che sai fare.
(4) E la zona dove vuoi aprire.
(5) E le esigenze di chi ci abita.
(6) Fai bene i conti.
(7) Calcola quanto costa allestire lo spazio di lavoro.
(8) E la sala.
(9) E assumere il personale.
(10) Considera che in sala lo spazio medio per ogni cliente è di 1,5 mq.
(11) Quindi se lo scontrino è di 40 euro per far quadrare il bilancio devi avere almeno ??? coperti (AIUTO RICHIESTO).
(12) Per tavoli e sedie non spendi meno di ??? euro (AIUTO RICHIESTO).
(13) Impossibile spendere meno di ??? mila euro per cucina frigoriferi e attrezzature (AIUTO RICHIESTO).
(14) Meno di ??? mila euro per le stoviglie (AIUTO RICHIESTO).
(15) In tutto, l’investimento parte da 100mila euro.
(16) Poi c’è la licenza.
(17) Occhio, l’affitto del locale non deve superare il ??? % dell’incasso (AIUTO RICHIESTO).
(18) Per un servizio di medio livello servono almeno ??? persone in sala (AIUTO RICHIESTO).
(19) E ovviamente un cuoco in cucina. Più un aiutante.
(20 Per stare a galla, il fatturato minimo è di ??? mila euro (AIUTO RICHIESTO)