Roma | Un ristorante dove lasciarsi

Caro Dissapore

“Ho rotto con il mio ragazzo un paio di settimane fa, eravamo insieme da tre anni, non è stato facile. Tanto che giovedì prossimo ho accettato di incontrarlo per l’inevitabile “chiarimento finale”. Puoi consigliarmi un locale lontano da dove vivo (il rione Monti a Roma), che sia abbastanza rumoroso da nascondere qualsiasi singhiozzo, o qualsiasi eventuale insulto? Grazie, La signorina Sara“.

Non ho capito se hai rotto tu o lui, signorina Sara. Tuttavia, avete la possibilità di uscire da questa storia in modo decente. A Trastevere in via Benedetta 23 (è abbastanza distante da casa tua?), Bir & Fud continua a servire pizze eccellenti cui abbinare una decina di birre artigianali alla spina. Alternativa consigliata alla pizza è la panzanella di mozzarella caramellata con alici cantabriche.

Open Baladin, in via Degli Specchi 6, è una birreria a due piani molto frequentata. Moderna sotto, con la “parete di birre”, un simbolo ormai, a rubare la scena, in stile salotto borghese sopra, con divani, tappeti e dominante ocra. Effusioni di coppia tollerate (occhio!) consigliate le crocchette cacio e pepe, e una rosetta con la cicoria scaccia-tristezza. Cambiando genere potrei suggerire Domenico a via Satrico 21-25. Una trattoria sempre affollata, non troppo costosa, con il solo inconveniente dei tavoli poco distanziati (attenzione agli insulti). Leggera la frittura di paranza, strepitose le puntarelle, buoni i dolci.

Mi rendo conto che non sono consigli così originali, posso fare meglio con l’aiuto dei lettori. In un caso come questo, quali altri locali romani consigliereste?

Massimo Bernardi Massimo Bernardi

10 Maggio 2010

commenti (33)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Un tempo erano le lettere a Cioè. Ora le donne scrivono a Bernardi per risolvere problemi di cuore. A Massimo Bernardi, dico. Diomiosalvacitu! E comunque una rottura a Roma può avvenire solo al McDonald’s in piazza di Spagna 🙂

    *va a tentare il suicidio per soffocamente nella tazza del uòtèr*

    1. McDonald è perfetto così finisce subito con un bel “ma dove c***o mi hai portato” , si evitano tutti gli imbarazzi e si rispetta l’ABC di Achille (vedi sotto) e tutti a casa

    2. Avatar Max ha detto:

      Concordo in pieno. Anche se mi son beccato un lancio di hamburger dalla neo ex.

    3. Avatar alexia ha detto:

      te lo sei meritato che dici? 🙂

    4. Avatar alexia ha detto:

      @max ma una notte all’Hotel Hassler….recupera..:-)
      sali di qualità nelle scelte 😉 questione di bon ton…

    5. Avatar senza offesa, eh! ha detto:

      nota: se scegli sempre il meglio non puoi sbagliare


      rido di ciò che hai scritto perché ho fatto come dici per una dozzina d’anni: ho “comprato” l’affetto di abbastanza coetanee da averne a sufficienza finché campo, di “affetto”, il brutto è stato quando – abituato a comprare – ho fatto sentire comprata quella che avrei giurato essere la futura madre dei miei figli. Uno smacco da non rivivere: infatuazioni a parte ora apprezzo coetanee differenti, scrivi consigli talmente da 18enne che puoi essere nient’altro che 15enne, e quindi buon per te.

    6. Avatar alexia ha detto:

      @senza offesa: forse all’Hassler..non ci hai portato nessuna … perchè non puoi..anche altro può andar bene ma le donne non si comprano si stupiscono, anche con altri effetti speciali ah ah ah ! 🙂


    7. io non posso e non riesco: ‘mazza oh, te li scrive Paperina i testi? defiliamoci da ‘sta chiacchierata adolescenziale ridendo assieme di qualcosa, i love at 1:53 the toilets face the mirror, so you can actually see yourself taking a shit in luxury.

    8. Avatar ridi, eh! ha detto:

      the toilets face the mirror, so you…

      mh, meglio precisare: you non intende tu, ho solo citato uno dei commenti al video.

  2. Avatar achille ha detto:

    Non che io sia esperto del tema, ma l’idea di lasciarsi in un posto rumorosissimo mi pare controproducente, immagino scenette con uno dei due che non capisce le parole dell’altro. “Che hai detto scusa?” “Ho detto che sei un bastardo traditore!”

    Ma se uno deve che si lasci un pubbaccio con la musica alta e la cucina scadente, così: a)non si rovina un posto nel quale vuole ritornare, b)non spende tanti soldi per una cena che non gusterà, c) si confonde con chi sta litigando per la roma e la lazio.

    1. Avatar Caro diario ha detto:

      l’idea di lasciarsi in un posto rumorosissimo mi pare controproducente


      po’esse, eh, però…

  3. Tendenzialmente concorderei con Morichetti… Lasciarsi in un posto dove la cucina sia anche solo vagamente buona rende il posto stesso “inpalatabile” in modo definitivo per il futuro. È quindi una scelta che va ben pianificata, considerando il fatto che in quel posto non ci tornerete mai più.

  4. Avatar Erica Paolelli ha detto:

    Prima di tutto credo che lasciare una persona non sia una cosa da sminuire a tal punto da andare all’interno di un locale rumoroso dove la gente eviti di sentire singhiozzi ed insulti, anche perchè non sarebbe così ( data la “fame” di gossip delle persone). Un minimo di sensibilità richiederebbe un luogo poco affollato per parlare privatamente e prendere, se è così, decisioni definitive.
    Per quel che riguarda i locali, ne ho visitati 2 su 3. Amo l’Open Baladin , dove ho mangiato piatti “fuori dal comune” ma con quel tocco in più che te li fa veramente gustare! Questi sono locali dove passare il tempo con amici spensietratamente accompagnati da ottime birre!
    Una serata all’insegna di piatti particolari e birre artigianali non dovrebbe essere messa da parte per situazioni che dovrebbero richiedere, a parer mio, più intimità.

  5. Avatar MAurizio ha detto:

    Nessuno. Questi “incontri finali chiarificatori” hanno eccellenti possibilità di trasfrmarsi in rissa o peggio (di cui son piene le cronache recenti).
    Gli esperti di stalking sottolineano che dopo una rottura, questa deve rimanere tale, proprio per non innescare circoli viziosi o pericolose spirali.
    http://www.stalking.it/
    Questo ovviamente se trattasi di “rottura seria” e non di “schermaglia amorosa” 😉

    1. Avatar straziami ma saziami ha detto:

      nessuno, hai perfettamente ragione…
      quando una donna decide è perché ha deciso già da mesi (ho accettato di incontrarlo per l’inevitabile chiarimento finale, dice), stando così le cose lui deve soltanto sparire senza chiarimenti, incazzature tardive o inutili piagnistei, lasciando perlomeno un ricordo dignitoso che incidentalmente è l’unica cosa che possa farle cambiare idea.


      saretta nun c’andà!

    2. Avatar ritorno al futuro ha detto:

      un ricordo dignitoso è l’unica cosa che


      macché: appunti per il futuro, se devi proprio dire la tua
      evita di sembrare così indietro sulle donne 2010 e lode

  6. Avatar fabrizio de luca ha detto:

    Mi sentirei di consigliare un paio di tranci da Bonci, così magari fanno pace, come è successo a me che avevo litigato con la mia fidanzata :-))

  7. Avatar jade ha detto:

    premesso che, se si è certi della rottura definitiva, secondo me serve un posto tranquillo e non un locale. in ogni caso, il posto scelto diventerà per un bel po’ di tempo un brutto ricordo, difficilmente esorcizzabile (le donne sono assi del feticismo del dolore). quindi, se deve essere un locale, che sia brutto, sporco e lontano dai percorsi abituali. da non tornarci mai più, insomma.
    Lasciarsi a Roma però ha un vantaggio. Con un po’ di attenzione, potresti non rivedere mai più il tuo ex.