di Massimo Bernardi 13 Maggio 2009

l'sms che circolerebbe tra i cuochi italiani per sostenere la petizione pro Don AlfonsoFrancamente, noi crediamo che la petizione per non essere più giudicato dal direttore delle Guide de L’Espresso, Enzo Vizzari, lanciata oggi dal ristorante Don Alfonso di Sant’Agata sui due Golfi (NA), sia una trovata di cattivo gusto. Per meglio dire: un autogol.

Eppure, il contatore dice che ci sono state già 465 adesioni.

Come possono essere tante?

Non vogliamo crederlo, ma ci dicono di un sms del tutto uguale a quello accanto, che da giorni circola tra i telefonini degli chef italiani. In pratica, è un invito a boicottare l’esercizio della critica perché non si è ottenuto il massimo dei voti. Pazzesco!

Possibile che una così maldestra lezione di stile arrivi proprio da Alfonso, Livia, e Ernesto Iaccarino, proprietari del ristorante Don Alfonso?

Per caso, qualcuno può confermare l’esistenza di questo sms?