l'sms che circolerebbe tra i cuochi italiani per sostenere la petizione pro Don AlfonsoFrancamente, noi crediamo che la petizione per non essere più giudicato dal direttore delle Guide de L’Espresso, Enzo Vizzari, lanciata oggi dal ristorante Don Alfonso di Sant’Agata sui due Golfi (NA), sia una trovata di cattivo gusto. Per meglio dire: un autogol.

Eppure, il contatore dice che ci sono state già 465 adesioni.

Come possono essere tante?

Non vogliamo crederlo, ma ci dicono di un sms del tutto uguale a quello accanto, che da giorni circola tra i telefonini degli chef italiani. In pratica, è un invito a boicottare l’esercizio della critica perché non si è ottenuto il massimo dei voti. Pazzesco!

Possibile che una così maldestra lezione di stile arrivi proprio da Alfonso, Livia, e Ernesto Iaccarino, proprietari del ristorante Don Alfonso?

Per caso, qualcuno può confermare l’esistenza di questo sms?

commenti (163)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Io credo sia una bufala. Se non lo è, è un indecenza.

    Capisco (fino a un certo punto) il disagio degli Iaccarino, ormai circondati di grandi ristoranti nella loro zona, ma non credevo soffrissero così tanto la crescita di Esposito, Caputo & co.

    Gli altri firmatari dovrebbero prima pensare quanto sia loro servita una recensione, prima di fare errori grandi così.

  2. Avatar Vincenzo Gargiulo ha detto:

    Penso che sia normale che in poco tempo abbiamo raggiunto quella cifra di adesioni. Hanno investito tutto in un piccolo paese che farà scudo intorno al loro locale e alla loro famiglia, non penso gli servano sms dei grandi chef.

  3. Beh, viste le leggi prossime all’approvazione non poteva arrivare in altro momento una simile iniziativa… probabilmente il prossimo passo sarà denunciare Vizzari per Apologia di Critica Enogastronomica.
    In ogni caso, la paternità del Don Alfonso è comunque ancora tutta da verificare (registare un dominio del genere è una cosa alla portata di tutti) e spero vivamente che si ritorca pesantemente contro gli autori. Credo che ci debba essere rispetto per il lavoro altrui, anche quando non lo si condivide.

    1. Avatar leo ha detto:

      Fabien, il titolare del dominio è il succitato Vincenzo Gargiulo da Massa Lubrense.

      Lo dice anche lui: “abbiamo raggiunto…)

    2. Avatar Vincenzo Gargiulo ha detto:

      Si Fabien sono io quel Vincenzo Gargiulo. Ti confermo che sono un privato cittadino di S.Agata. Quello è il mio blog e non quello del Don Alfonso. Conosco Alfonso perchè abito nel suo stesso paese ma non ho rapporti di lavoro con lui, faccio il grafico e mi piace smanettare con l’html. Quando sabato scorso ho deciso di registrare il dominio e pubblicare il sito
      il mio obiettivo era questo : che le persone del mio paese si confrontassero sul tema anche esprimendo pareri contrari all’inziativa, ecco perchè ho raccolto in rete dei testi e ho fatto delle trascrizioni di alcuni video di youtube. Spero che questo non vada contro nessuno!

  4. Avatar CostaBrava ha detto:

    > adesioni, come possono essere tante?

    Mah…
    di quella mail non so nulla; però ho notato che, l’equivalente Gruppo Petizione aperto in Facebook conta qualcosa come duecento e rotti aderenti, al momento: 206, 209 di refresh, e quindi a salire. Passando oltre: ponderati sommariamente volti ed età dei suddetti aderenti, maschi e femmine, fresche e sbarbati,

    e a ciò aggiunto il classico invito:

    Invitate tutti i vostri amici a prendere parte a questo gruppo:

    ► 1. Clicca su “Invita altri a iscriversi”
    ► 2. Seleziona tutti i tuoi amici e clicca su “Invia invito”


    potremmo ipotizzare che le 492 adesioni sinora raccolte dalla petizione, siano più che altro frutto di tal pesca di beneficienza a mezzo FB; consensi al solito non motivati, menchémeno ponderati, potremmo azzardare quindi che, gli chef eventualmente contattati via sms, non stiano aderendo propriamente in massa. Azzardare e sperare; poiché sarebbe davvero assurdo, e non più solo cafone, semmai fosse vero il contrario.

  5. Avatar Fabio Spada ha detto:

    Sarebbe interessante se a questa ricerca di consenso che stanno cercando anche tra colleghi ristoratori per richiedere l’astensione della critica dell’Espresso, facesse seguito una solidarietà delle guide che tutte insieme decidessero di non recensirli più.

  6. Una guida ai ristoranti senza i medesimi.
    Ristoranti senza guide.
    Tutti che vanno dove cavolo gli pare, mangiano quel che vogliono, criticano, appaludono, giudicano, giubilano…come ai bei vecchi tempi, quando andare al ristorante era un piacere, un lusso, un divertimento (e non un potenziale casus belli).

    E’ un sogno, vero?? sì, è un sogno.
    Sob.

    L.

    1. Avatar db9 ha detto:

      è un incubo, lizzy. io giro da 25 anni e senza le guide avrei mangiato tantissima merda. con le guide ne ho pure mangiata, qualche volta, ma molta molta meno…….

  7. Avatar CostaBrava ha detto:

    Vincenzo Gargiulo ha scritto:
    sono un privato cittadino di S.Agata… spero non vada contro nessuno!

    Perdoni la domanda,
    ma lei ha ricevuto autorizzazione dagli interessati, ovvero dalla fam. Iaccarino, per l’impiego del logo “Don Alfonso 1890” e per l’intestazione perentoria, espressa in terza persona ma facente funzioni di prima (chiede)

    Don Alfonso 1890 chiede:
    di non essere più recensito nelle future edizioni
    di Enzo Vizzari della guida “i ristoranti d’Italia” del gruppo l’Espresso


    lei ha ricevuto tali autorizzazioni? Dal contenuto del suo precedente intervento, parrebbe di no; sarebbe pertanto doveroso, nonché legalmente prudente, sostituire il logo & riformulare richieste e formulazione:

    Gli Amici di Don Alfonso 1890 (link) sostengono,
    la richiesta espressa dai titolari del ristorante Don Alfonso…

    1. Avatar Vincenzo Gargiulo ha detto:

      Grazie per il suggerimento.

    2. Avatar Melania ha detto:

      Perdonami la domanda Costabrava…ma per caso sei un avvocato di Don Alfonso?

      Penso che se il Don Alfonso avrebbe voluto prendere qualche provvedimento non aspettava di certo un suggerimento!

      Comunque io apprezzo la lealtà e la sincerità di Vincenzo che non si è nascosto dietro falsi nick.

      Forse per molti di voi non è chiaro ancora un concetto importantissimo, ovvero che il Don Alfonso ha investito tantissimo in un piccolo paese portando il suo nome in tutto il Mondo.
      Vi assicuro che l’affetto delle persone nei piccoli paesi è ancora quello vero, senza secondi fini, GENUINO! Ed è quell’affetto che Vincenzo porta alla conoscenza di tutti tramite il suo sito.

    3. Avatar db9 ha detto:

      che un paese come sant’agata abbia molto affetto per la famiglia jaccarino mi sembra bello ed onorevole.
      ma ci andrei piano, melania, nel fare affermazioni cosi’ definitive.
      questa storia sta prendendo una brutta piega e rischia di scappare di mano.
      qualcuno ha offeso altri, che non andavano offesi, proprio per l’affetto dimostrato.
      saper usare bene le mani in cucina non vuol dire saper sempre usare bene l’intelletto, e certo non mi riferisco ed Alfonso Jaccarino.
      sarebbe appunto opportuno che si tornasse ad usare bene i coltelli in cucina invece di avvelenare ed avvelenarsi la vita.
      la guida di vizzari non è cosa su cui deve girare il mondo.
      la si accetta , si girano le spalle e si prosegue alacremente verso il domani, perchè il tempo darà ragione a chi lo avrà usato per il meglio.
      Che il sig. gargiulo abbia armato la pistola da solo ( non credo) od abbia un mandante alle spalle in fondo poco conta: conta solo che, se lascerà cadaveri( morali) per terra gli jaccarino non ne ricaveranno granchè , di benefici.

      e quindi, a me, appassionato ed INNAMORATO delle persone LIVIA ed ALFONSO JACCARINO, non resta che supplicarli a disinnescare questa mina vagante, perchè devono tornare sereni alle sale del loro bellissimo ristorante ed alla loro Punta campanella. ed io spero di tornare ancora da loro, con felicità e serenità a ritrovarli perfetti come sempre.
      agli altri, mandanti possibili ed esecutori sicuri, chiedo solo di usare un po’ di intelligenza: ai torti( che poi sono solo una espressione fortemente opinabile di libertà di giudizio,) si risponde in modo diverso……………..

      per melania: almeno almeno!! si studi le declinazioni del verbo essere , se non altro:-)

    4. Avatar Melania ha detto:

      giusto… chiedo venia!
      sono stata troppo genuina 🙂

    1. Avatar Fabio Spada ha detto:

      coniugazioni maffi, coniugazioni

      😉

    2. Avatar db9 ha detto:

      lo so lo so , declinazioni mi piaceva di piu’:-))))))))))