vaschetta ideale, milano, gelato migliori gelaterie, 2013

Afa padana, umidità e aria immobile. La città è una giungla (cit.). Soluzioni: prendere fresco dove possibile, già ma dove? Prendere in mano il penultimo ViviMilano, inserto del Corriere. Per gli impudici supporter del gelato soffia un piacevole venticello. Ci sono due vaschette (meneghine) perfette, da una parte le creme dall’altra la frutta.

C’è soprattutto il gusto fidato di Valerio Visintin, critico gastronomico del Corriere, ormai una celebrità da queste parti. Lo immaginiamo in braghette e canotta, rilassato e casual che continua ad assaggiare per comporre la vaschetta ideale.

Chi ha detto vaschetta ideale?

CREME.
Caffè: Gelateria Umberto, Piazza Cinque Giornate, 4. In morbido equilibrio tra i toni dolci e amari.
Crema: Il gelato di nonno Grasso, viale Lombardia, 25. Ricetta con ingredienti di alta qulità.
Cioccolato: Cioccolati Italiani, via San Raffaele, 6. Una gamma imbattibile di variazioni sul tema.
Pistacchio: Gelato Giusto, via San Gregorio, 17. Il gusto autentico del pistacchio di Bronte.
Stracciatella: Gelateria Elio Bigoni, via Bazzini, 3. Eccellente fiordilatte con 2 cioccolati fusi.
Nocciola: Artico, via Lambertenghi, 15. Nocciola delle Langhe da una piccola azienda agricola.

vaschetta ideale, gelato, milano, gusti frutta, migliori gelaterie

FRUTTA.
Fragola: Gelateria Aloha, via Vallazze, 102. Frutta fresca comprata ogni giorno al mercato.
Limone: Attimi di Gusto, via Correnti, 20. Sorbetto alla siciliana con il limone “femminiello”.
Melone: Gelateria Paganelli, via Adda ang. via Fara. Sembra di mangiare un melone al cucchiaio.
Mango: La bottega del gelato, via Pergolesi, 3. La forza delicata del mango australiano.
Pesca: Il gelato ecologico, via Ravizza, 5. Restituisce la freschezza delle pesche gialle.
Lampone: Frutteto Viel, via Sciesa, 2. La disarmante naturalezza di un gelato di sola frutta.

ViviMilano ha un sondaggio aperto fino al 18 luglio per farvi votare. Noi qui possiamo farlo subito. E possiamo estendere l’idea di vaschetta perfetta, gusto per gusto, ad altre città. Pertanto, da quali gusti di crema e frutta è composta la vostra vaschetta perfetta?

commenti (11)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. …ma perchè non citar mai la gelateria Vivere Meglio in Porta Vittoria? i cioccolati (extrafondente Belga in primis) scacciano da soli i posticci delle peggio giornate di lavoro, il pistacchio e la nocciola sembra diano la sensazione di sgranocchiare il frutto intero…provare per credere !

  2. Avatar David ha detto:

    E Roma? Provo io…
    Vaschetta Creme.
    Cioccolato al Peperoncino del Settimo Gelo. Zabaione di Neve di Latte. Pistacchio dei Gracchi. Gusto “Pollicina” di Fata Morgana e chiudo con Cacio e Pepe di Greed.

    Vaschetta Frutta.
    Visciole di Settimo Gelo. Lampone di Neve di Latte. Fragolina di Bosco + Fico d’India dei Gracchi. Ananas e Zenzero di Fata Morgana.

    1. Ma basta con questo dissapore romanocentrico…… Per una volta che parliamo “del me Milan….”

  3. confermo che la nocciola più buona è quella di Artico: la finezza sta nella scelta tra “nocciola” e “nocciola tostata”, la seconda è la quintessenza della nocciola fatta gelato.
    sul pistacchio dissento: il migliore per gusto e cremosità è a mio parere quello di Mi Sciolgo, quartiere Bovisa (premio Gambero Rosso 2012 “qualità/cortesia”).

  4. Avatar esp ha detto:

    A Milano/Mare (Ge/Nervi) hanno di recente aperto la gelateria artigianale Excellent che, per ora, fa buonissimi gelati.

  5. Avatar Eko ha detto:

    Non ho capito. Praticamente ogni gelateria di Milano ha un solo gusto degno d’esser mangiato ?

  6. La mia preferita di Milano è Gelato Giusto, decisamente. Se solo facesse qualche gusto di frutta in più sarebbe il massimo, ma è sempre tutto ottimo e spesso hanno gusti creativi

  7. Avatar Laura ha detto:

    Cosa ne pensate de Il massimo del gelato? Fa ancora parte delle migliori gelaterie di milano o ha completamente perso il suo lustro???

    Vorrei peraltro omaggiare di un GRAZIE Visintin per non avere inserito il Gelato di XXXX che tutti conosciamo in quanto oramai diffuso su suolo italico in ciascuna grande città… che con la scusa del fatto come una volta, ci hanno fregati a tutti con creme semi ghiacciate e quasi insapore…
    A presto
    Laura

  8. Grande pollice in basso per Cioccolati Italiani. Imperversa la mania di questi gelati grassissimi, lucidi e super-mantecati, che di tre che eravamo nessuno è riuscito a finire un cono medio… Inutile sbandierare che si ha il Teobroma purissimo senza latte senza panna etc etc, se poi alla risulta il suddetto è pesante più di un mascarpone ai canditi.
    Nisba, per me non ci siamo. Un doppio urrà per i gelati magrolini e sorbettosi.