AB InBev entra nel mercato della carne in laboratorio

La multinazionale della birra AB InBev ha firmato una partnership storica con la startup Clara Foods per produrre proteine a partire da una fermentazione.

birra panino carne

La multinazionale birraria AB InBev entra nel mercato della carne in laboratorio. La società produttrice di proteine ​​alternative Clara Foods ha annunciato questa settimana una partnership con ZX Ventures, il braccio innovativo del colosso della birra, per produrre proteine ​​senza animali su larga scala tramite fermentazione.

Clara Foods, fondata nell’ambito dell’acceleratore IndieBio, utilizza da anni la fermentazione di precisione per sviluppare proteine animal-free, compreso un bianco d’uovo. Tutto il settore della carne coltivata in laboratorio è in grande sviluppo, e ognuno sta tentando una strada diversa: dallo sviluppo di tessuti a partire da poche cellule animali coltivate, alla selezione o produzione di proteine in altro modo. Ma la sfida per tutti è la produzione ​​su larga scala, ovvero in quantità sufficienti per competere realisticamente con l’industria tradizionale delle proteine ​​animali.

AB InBev, che distribuisce una notevole quantità di marchi di birra nel mondo (Budwieser, Corona, Stella Artois, Leffe, Beck’s), ne sa sia di fermentazione che soprattutto di larga scala. L’intento di Clara Foods è chiaro: sviluppare vari tipi di proteina oltre al simil bianco d’uovo e lanciarsi nel campo della cosiddetta clean meat. E l’intento di AB InBev? Al di là dell’interesse per lo sviluppo tecnologico e il cibo del futuro, al di là dell’attrazione per una fetta di mercato sicuramente promettente, c’è da rilevare che questa è la prima partnership dell’azienda di drink nel mondo del food. C’è da giurare che non sarà l’ultima.

[Fonte: The Spoon]