di Marco Locatelli 24 Febbraio 2021
Aceto

Il governo sloveno vorrebbe aggirare le norme europee a tutela dell’Aceto Balsamico di Modena chiedendo alla Commissione Europea –  tramite una norma tecnica nazionale – di “standardizzare” la denominazione di aceto balsamico. Ciò significa che qualsiasi miscela di aceto di vino si potrà vendere come aceto balsamico.

“Siamo dunque di fronte ad un attacco diretto al sistema agroalimentare di qualità europeo” fanno sapere del Consorzio Aceto Balsamico di Modena, che taccia questo escamotage del governo sloveno come “operazione illegittima ed in contrasto con i regolamenti comunitari che tutelano Dop e Igp e disciplinano il sistema di etichettatura e informazione del consumatore”.

“Ci troviamo – commenta il presidente del Consorzio di Tutela dell’Aceto Balsamico di Modena Igp Mariangela Grosoli – nuovamente di fronte ad una situazione che rischia di danneggiare non solo il comparto dell’Aceto Balsamico di Modena ma tutto il sistema delle Dop e delle Igp italiane.

Sarà fondamentale, anche stavolta, fare leva sulla collaborazione delle Istituzioni: il Ministero Politiche Agricole, ed in particolare la Direzione Qualità, che ringrazio per il prezioso sostegno nella tutela del nostro settore, già direttamente coinvolta e al lavoro sul dossier”.

FONTE: ANSA

1