di Manuela 27 Agosto 2020
pomodori

Torniamo a parlare di agricoltura: il Mipaaf ha accolto le segnalazioni di Confagri in merito agli effetti del “clima pazzo” e ha attivato le misure di sostegno per la mancata raccolta dei pomodori, causata proprio dalle avverse condizioni meteorologiche.

Confagricoltura ha annunciato che il Ministero delle Politiche Agricole ha diramato una circolare grazie alla quale autorizza le Organizzazioni di Produttori ortofrutticole ad attivare, solo su richiesta, gli interventi e le misure di sostegno atti a fronteggiare la mancata raccolta del pomodoro da industria. Tutto ciò fa parte dei previsti protocolli di “prevenzione e gestione delle crisi di mercato”.

Il fatto è che il clima impazzito delle ultime settimane, con temperature molto alte alternate a piogge troppo intense e persistenti, hanno fatto sì che i pomodori maturassero contemporaneamente in tutte le zone di produzione. Il che ha generato l’impossibilità per le industrie di riuscire a raccogliere e ritirare i pomodori maturati e pronti per la raccolta, con tanto di impianti di trasformazione che già stavano lavorando al massimo.

Secondo Confagri, questa situazione ha provocato un danno economico notevole nel Nord Italia per quanto riguarda le aziende del settore (di cui i due terzi sono localizzate in Emilia Romagna).

Grazie all’accoglimento delle richieste di Confagri, adesso le Organizzazioni dei produttori danneggiati potranno presentare la richiesta per le superfici coltivate che potranno beneficiare di queste misure.