di Valentina Dirindin 22 Giugno 2020

Via libera al bonus “Donne in campo”, con cui si concederanno mutui a tasso zero fino a 300.000 alle donne imprenditrici dell’agricoltura. Il bonus, previsto nella Legge di Bilancio 2020, è stato approvato dalla Conferenza Stato-Regioni e prevede l’istituzione di un fondo rotativo di 15 milioni di euro per sostenere l’imprenditoria femminile.

“È una grande opportunità per sostenere e incentivare la presenza femminile in agricoltura, che in Italia resta uno dei comparti con la più alta percentuale di occupazione rosa”, spiega a proposito dell’iniziativa Pina Terenzi, presidente nazionale dell’associazione Donne in campo. “l bonus è una boccata di ossigeno essenziale per le oltre 200 mila aziende agricole guidate da donne e messe in difficoltà dal lockdown, ma anche un’occasione per favorirne di nuove”.

I mutui concessi con il bonus saranno a tasso zero e permetteranno di finanziare l’acquisto di terreni fino al 10% dell’investimento totale, oppure di portare avanti iniziative per il miglioramento del rendimento e della sostenibilità dell’azienda agricola. “Un incoraggiamento, oggi più che mai necessario” a “”quel 40% di forza lavoro al femminile in agricoltura”, ha commentato Terenzi.
Il soggetto attuatore della misura sarà ISMEA, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare del Ministero delle Politiche Agricole.
[Fonte: Ansa]