di Valentina Dirindin 2 Gennaio 2021

Ammonta a più di un miliardo di euro la quota di investimenti previsti dalla Legge di Bilancio 2021  per l’agricoltura, la pesca, l’acquacoltura, le filiere agroalimentari e gli investimenti infrastrutturali.

Gli investimenti serviranno, secondo i governanti al  potenziamento delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura con la nascita di un Fondo ad hoc; a creare un rinnovato slancio alle imprese condotte da imprenditrici agricole e a incentivare e aiutare le start up giovanili per favorire il radicamento delle nuove generazioni in agricoltura e favorire la crescita e lo sviluppo delle imprese condotte da donne.

I coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali avranno inoltre la conferma dell’esenzione Irpef anche per il 2021.

Soddisfazione espressa dal ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova, che parla di “una Legge di bilancio che scongiura l’aumento della pressione fiscale per le imprese agricole anche nel 2021; rafforza le politiche per la crescita competitiva del settore, necessarie per rispondere ai colpi della crisi determinata dal Covid 19 e quelle per le fragilità sociali; garantisce le condizioni per un rafforzamento amministrativo del Ministero e contestualmente del personale Agea e del Crea; si attesta come un vero e proprio ponte verso l’attuazione della più complessiva Strategia targata Mipaaf nell’ambito del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza e verso la costruzione della nuova Pac post 2020″.

[Fonte: Ansa]

1