di Valentina Dirindin 18 Aprile 2020

La Gran Bretagna affronta a modo suo il problema della mancanza di lavoratori nei campi agricoli, e decide di “importarli” dall’Est Europa. La poca manodopera nelle campagne è una questione che diversi Paesi, impegnati con l’emergenza Coronavirus, stanno affrontando: il ministro dell’agricoltura francese, ad esempio, a inizio emergenza Coronavirus, aveva detto ai francesi di andare a lavorare in campagna per non sovraffollare le città; mentre in Italia c’è chi propone di mandarci chi percepisce il reddito di cittadinanza.

E anche gli agricoltori britannici hanno lanciato l’allarme: le loro colture potrebbero essere lasciate a marcire nei campi, a causa della carenza di lavoratori stagionali.

Così ecco arrivare la risposta: voli charter carichi di lavoratori rumeni, pronti a lavorare nei campi del Regno UNito. A raccontarlo è la BBC, che è stata informata dai voli direttamente dalla linea aerea, l’Air Charter Service. Derek Wilkinson, amministratore delegato della di G Fresh (uno dei maggiori produttori di alimenti freschi del Regno Unito), ha dichiarato alla BBC che i 150 lavoratori arriveranno a Stansted dalla Romania orientale e saranno portati in autobus nelle fattorie per raccogliere la lattuga. La società ha assicurato che il gruppo sarà socialmente distanziato e che tutte le misure di sicurezza saranno rispettate.

[Fonte: BBC]