di Marco Locatelli 26 Aprile 2021
agricoltura

Secondo uno studio dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) un terzo del cibo viene prodotto da piccole aziende agricole.

Sempre dalla fotografia scattata dalla Fao, nel mondo cinque aziende agricole su sei hanno meno di due ettari di estensione e sfruttano il 12% del suolo agricolo disponibile a livello globale. Piccoli appezzamenti ma che – tutti insieme – sono in grado di produrre qualcosa come il 35% del cibo distribuito nel mondo.

Lo studio della Fao, pubblicato sulla rivista World Development, sottolinea l’importanza dei piccoli agricoltori, la cui incidenza però varia da paese a paese. Ad esempio, in Cina rappresentano l’80% mentre in nazioni come Nigeria o Brasile i piccoli agricoltori sono una minima parte.

Come sottolinea Marco Sánchez, vicedirettore della Divisione dell’economia agroalimentare della Fao e coautore dello studio insieme a Sarah Lowder e Raffaele Bertini c’è però una differenza sostanziale fra piccola azienda e azienda agricola a conduzione familiare: se mediamente non è così, esistono realtà familiari molto grandi.

Fonte: ANSA