Agricoltura: l’estate 2021 segna il +256% degli incendi, danni per 1 miliardo di euro

Nel settore dell'agricoltura (ma non solo), questa estate 2021 segna il +256% degli incendi, con danni per 1 miliardo di euro

incendio

Coldiretti lancia l’allarme nel settore dell’agricoltura, ma non solo: questa estate 2021 ha segnato il +256% degli incendi, con danni stimati di 1 miliardo di euro.

L’analisi Coldiretti si basa su dati Effis e parla di roghi che interessano tutta l’Italia, con costi onerosi per spegnimento, bonifica e ricostruzione. Sono decine di migliaia gli ettari di boschi e macchia mediterranea distrutti dalle fiamme, senza contare campi, oliveti, pascoli, alberi e animali morti. Il tutto provocato dal caldo e dai piromani.

Per questo motivo Coldiretti continua a sottolineare l’importanza dell’opera di sorveglianza dei cittadini nel segnalare subito gli incendi, così come sottolineato anche dal Sergio Mattarella, con riferimento a chi ha segnalato per tempo l’attentato incendiario alla sua casa a Castelporziano.

Il fatto è che sei incendi su dieci sono di origine dolosa, provocati da piromani. Il tutto è aggravato dal fatto che molte aziende agricole hanno chiuso, lasciando campi e boschi senza sorveglianza a causa dell’assenza degli agricoltori.

Bisogna poi pensare all’impatto economico di questi incendi. Si parla di 10mila euro a ettaro di costi immediati per quanto riguarda le operazioni di spegnimento, ma a questi bisogna aggiungere poi i danni su flora, fauna, agricoltura, ambiente e biodiversità. In più ci sono i costi a lungo termine relativi alla bonifica delle aree distrutte dai roghi: ci vanno in media 15 anni per ripristinare tutto.

Per questi motivi Coldiretti spinge sul concetto di vigilanza, manutenzione e gestione del territorio svolto da agricoltori.

Potrebbe interessarti anche