di Manuela 9 Marzo 2020
mascherina

Non solo epidemia di Coronavirus: ad Agrigento sono stati segnalati casi di influenza suina. Gaetano Mancuso, direttore sanitario dell’Asp di Agrigentom ha confermato i casi registrati, in tutto una decina per ora. Questi casi sono stati individuati tutti nella zona fra Agrigento e Canicattì.

Mancuso ha spiegato che sia i pazienti che sono stati trovati positivi all’influenza suina (in questo caso virus H1N1), sia quelli che sono risultati affetti e positivi a una polmonite da Klebsiella, sono ora stati trasferiti nell’apposito reparto di malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta o nei nosocomi di Palermo. Questo anche perché ad Agrigento e provincia non esistono reparti di malattie infettive, motivo per cui si è reso necessario il trasferimento di questi pazienti affetti.

Ricordiamo che l’influenza suina o swine influenza o swine flu è il nome di un’influenza provocata dal contagio con Orthomyxovirus dei suini, con particolare riferimento al ceppo H1N1. Questo virus si trasmette difficilmente dai suini all’uomo, ma a volte questo accade quando il virus subisce una mutazione che lo rende capace di infettare l’uomo.

I sintomi, anche in questo caso, sono quelli tipici di un’influenza:

  • febbre
  • sonnolenza
  • senso di malessere
  • mal di testa
  • raffreddore
  • tosse
  • mal di gola
  • difficoltà respiratorie
  • anoressia o scarso appetito
  • nausea
  • vomito
  • diarrea