di Anna Silveri 1 Agosto 2018

Estremamente milionari. Una cricca smargiassa continua ad agitare le estati smeralde del Billionaire che fu (o ancora è, non si capisce) di Flavio Briatore.

Questa volta a smaltire la costosa falda champagnifera del locale di Porto Cervo non è stato un russo sciupone ma un milionario americano che in due giorni, nello scorso weekend, ha fatto stappare cinque bottiglie di champagne Cristal, formato “Mathusalem”, pagate la sciocchezza di 30 mila euro l’una.

Ma era solo l’inizio.

Raccontano le cronache de La Nuova Sardegna che, per nulla impressionato dal conto di 150mila euro, anzi posseduto dallo spirito del locale che ha inventato la doccia allo champagne, il facoltoso americano abbia sventolato la carta di credito (platinum) offrendo una piramide di 50 bottiglie di Dom Perignon agli avventori del locale che hanno manifestato il loro apprezzamento con urla e fischi, come suole fare in certi contesti.

Non ancora soddisfatto, pare che l’ignoto milionario americano abbia terminato il weekend in Costa Smeralda con lo shopping nella boutique del Billionaire. Spesa top secret, questa volta.

[Crediti | La Nuova Sardegna]

1