di Valentina Dirindin 16 Gennaio 2021
langhe autunno

Alba potrebbe ospitare nel 2022 la Global Conference on Wine Tourism, il più importante forum mondiale dedicato al turismo enologico.

L’evento, organizzato dalla World Tourism Organisation, l’agenzia delle Nazioni Unite con sede a Madrid che si occupa del coordinamento delle politiche turistiche e promuove lo sviluppo di un turismo responsabile e sostenibile, è un’occasione di sicuro richiamo internazionale ed è uno spiraglio di luce in un momento di crisi come questo. Ad annunciare la candidatura dei Alba (con le Langhe, il Monferrato e il Roero) sono stati il sindaco della città Carlo Bo e l’asssessore al Turismo, Emanuele Bolla.

L’evento, giunto alla sua quinta edizione, avrebbe dovuto tenersi nel 2021, ed era già stato assegnato all’Italia a marzo dell’anno scorso. Ad annunciarlo via Twitter era stata la stessa World Tourism Organisatio durante la  Fiera Internazionale del Turismo di Berlino,  uno dei più importanti eventi di settore a livello internazionale. Una nomina che aveva gratificato il nostro paese, confermando la sua importanza nel mondo per la produzione di vino, sia in termini di qualità che di quantità.

E tra i territori che meglio rappresentano quest’attitudine, in effetti, non poteva di certo mancare il Piemonte, con la sua lunga storia vinicola riconosciuta in tutto il mondo. “Siamo un territorio dinamico e di eccellenza riconosciuta, soprattutto nel settore dell’enogastronomia e ciò ci permette di avanzare con serietà una candidatura così prestigiosa”, ha detto il sindaco Carlo Bo a La Stampa.

[Fonte: La Stampa]