di Manuela 29 Aprile 2020
gel igienizzante

L’alcol etilico sequestrato dalla Guardia di Finanza diventerà gel disinfettante. Si tratta dell’alcol etilico sequestrato nel lontano 2017 dagli agenti della Compagnia di Monopoli e destinato alla vendita di contrabbando: da adesso potrà essere utilizzato per diventare gel disinfettante per lo Stato.

E’ stato il Comando provinciale di Bari a prendere la decisione: ha donato diversi lotti di quella partita sequestrata allo Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze.

La Guardia di Finanza, ovviamente, prima di procedere ha contattato lo Stabilimento per verificare che effettivamente quell’alcol sequestrato potesse essere riconvertito. Una volta ricevuto l’ok, hanno fatto richiesta sia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bari che presso la Direzione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Entrambe hanno acconsentito affinché quell’alcol venisse usato allo scopo di creare gel disinfettante. A questo punto, un corriere specializzato dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare è andato alla Compagnia di Monopoli per ritirare quella partita di alcol e portarlo allo Stabilimento in modo da trasformarlo in gel igienizzante per lo Stato.

Chissà che in qualche magazzino, da qualche parte in Italia non ci sia altro alcol o altri materiali utili dimenticati da tempo atti ad essere trasformati in gel igienizzante o presidi utili per arginare la diffusione del Coronavirus? Ma non la Vodka, quella ormai abbiamo imparato che non serve per disinfettarsi le mani contro il Coronavirus.