Alcol: la Valle d’Aosta è la regione in cui si beve di più

Parlando di alcol, è la Valle d’Aosta la regione in cui si beve di più. A dirlo è niente meno che il 16esimo Rapporto Osservasalute 2018. Fra le tante informazioni fornite, i dati più interessanti rimangono quelli legati alle abitudini alcoliche degli italiani. In particolar modo i dati elaborati dall’Osservatorio Nazionale Alcol ISS e del WHO CC Research on Alcohol su materiale ottenuto tramite l’Indagine Multiscopo Istat “Aspetti della vita quotidiana” – Anno 2018, ci spiegano in quali regioni si beve di più e quali siano quelle con maggior prevalenza di astemi. Il medesimo Rapporto, poi, ha anche indicato che gli italiani fatichino ad abbandonare cattive abitudini come gli eccessi alimentari, bere e fumare.

Si scopre così che, nel 2017, la regione che ha bevuto più alcol (quindi quella con un maggior numero di consumatori) è stata la Valle d’Aosta, seguita a ruota da Bolzano e dal Friuli Venezia Giulia (che il freddo della montagna abbia avuto qualcosa a che fare con questi dati?). In realtà, anche nel 2016 queste tre regioni (due regioni e una provincia a dire il vero) erano sul podio, ma con posizioni invertite: Bolzano era in testa, seguita dalla Valle d’Aosta e dal Friuli Venezia Giulia. Nel 2017, invece, il minor numero di bevitori lo si è avuto in Basilicata. Ecco la classifica delle regioni italiane che nel 2017 hanno consumato più alcol (il numero fra parentesi si riferisce alla percentuale relativa al numero dei consumatori):

  1. Valle d’Aosta: 74,1
  2. Bolzano: 71,3
  3. Friuli Venezia Giulia: 70,8
  4. Emilia Romagna: 70,6
  5. Marche: 70,4
  6. Umbria: 69,3
  7. Liguria: 68,9
  8. Trento: 68,9
  9. Veneto: 68,9
  10. Piemonte: 68,2
  11. Toscana: 67
  12. Lombardia: 66,7
  13. Puglia: 66,3
  14. Abruzzo: 63,9
  15. Lazio: 63,3
  16. Molise: 61,6
  17. Sardegna: 60,4
  18. Calabria: 60,2
  19. Campania: 60,1
  20. Sicilia: 58,3
  21. Basilicata: 57,5

E gli astemi invece? La Basilicata è in testa alla classifica di maggior numero di non bevitori, seguita da vicino dalla Sicilia e dalla Calabria. Il minor numero di astemi si ha, per contro, in Valle d’Aosta, Bolzano e Emilia Romagna. C’è stata poi una regione che ha visto diminuire sensibilmente il numero di astemi dal 2016 al 2017: parliamo dell’Umbria, che è passata dall’avere una percentuale di 29,1 a 25. Ma ecco la classifica delle regione con più astemi:

  1. Basilicata: 37,6
  2. Sicilia: 37,5
  3. Calabria: 36,7
  4. Campania: 35,9
  5. Sardegna: 34,6
  6. Molise: 34,4
  7. Lazio: 31,8
  8. Abruzzo: 31,3
  9. Puglia: 29,5
  10. Toscana: 28,5
  11. Piemonte: 27,8
  12. Lombardia: 27,5
  13. Trento: 26,5
  14. Veneto: 26,3
  15. Liguria: 26,2
  16. Umbria: 25
  17. Friuli Venezia Giulia: 24,6
  18. Marche: 24,5
  19. Emilia Romagna: 24,3
  20. Bolzano: 23,1
  21. Valle d’Aosta: 22,1

[Crediti | Osservatorio sulla Salute]

Avatar Manuela

16 Maggio 2019

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar Orval87 ha detto:

    L’esatto contrario della classifica sull’obesità: qui di più al nord e poi a scendere verso sud.
    Sorge una domanda: meglio obesi o alcolizzati? 😀