di Marco Locatelli 22 Ottobre 2020
alcol

La vendita di alcolici da asporto in Lombardia sarà possibile anche dopo le 18 grazie alle ultime ordinanze firmate dal presidente Attilio Fontana ieri, 21 ottobre.

“Salva la vendita per asporto di vino anche dopo le ore 18 in Lombardia – fa sapere Coldiretti – Con il nuovo testo è stata ripristinata la vendita da asporto delle bevande alcoliche senza il limite orario previsto nella precedente ordinanza per gli esercizi pubblici, commerciali e per le attività artigianali, compresi quindi cantine e supermercati”.

“Grazie al presidente Fontana e all’assessore all’agricoltura Rolfi per aver condiviso le nostre osservazioni – commenta Paolo Voltini, presidente di Coldiretti Lombardia – e per essersi impegnati a rivedere le misure in atto, compatibilmente con la situazione generale che stiamo attraversando, per salvaguardare l’attività e i posti di lavoro delle aziende vitivinicole colpite dagli effetti della crisi economica generata dal Covid”.

Salvo anche il settore florovivaistico, esentato con l’ultima ordinanza regionale dalla chiusura in vista delle imminenti festività di Ognissanti.

La decisione di consentire la vendita dei fiori nei prossimi weekend è importante – sottolinea la Coldiretti – per garantire ai cittadini la possibilità di portare un dono ai propri defunti, in una ricorrenza che resta tra le più radicate della tradizione nazionale.