di Manuela 19 Gennaio 2021
alcol

Secondo i dati di Idealo, nel corso del 2020 le ricerche online nei confronti dell’alcolici ha segnato una crescita del +209,2% fra i giovani, più che raddoppiando in pratica.

I dati sono stati estrapolati da una ricerca di Idealo, un portale internazionale che in Europa si occupa della comparazione dei prezzi. A quanto pare sono stati soprattutto i giovani di età fra i 18 e i 24 anni a registrare l’aumento maggiore: qui si parla di un +209,2%.

Tuttavia anche gli over 65 non hanno scherzato, con un +27% che è sì minore rispetto alle altre fasce di età, ma che è comunque tre volte superiore rispetto alla crescita di interesse verso l’e-commerce in generale (nel 2020 ha segnato un +9%).

vino e alcol in Italia

Pare poi che siano soprattutto gli uomini a comprare alcolici online, con una crescita del +100,6%, mentre l’aumento nelle donne è solo del +65,3%. Tali ricerche di alcolici online vengono fatte soprattutto la domenica sera, fra le 21 e le 22, da dispositivi mobile (+125,1%).

Per quanto riguarda la tipologia di alcolici cercati, ecco la classifica:

  1. vini: +446%
  2. Cognac e Brandy: +247,6%
  3. Vodka: +242,7%

alcol e vino in Italia

Ampliando i dati, poi, a livello europeo, ecco che inglesi e spagnoli hanno quasi triplicato l’interesse, raggiungendo una crescita del +194,8% nel Regno Unito e del +171,1% in Spagna. Più morigerata, invece, la crescita per i tedeschi (+47,7%), per gli austriaci (+33,4%) e per i francesi (+29,6%).

Curioso poi il dato relativo all’utilizzo di Aperol o Campari nello Spritz: dieci regioni italiane hanno preferito l’Aperol, mentre nove il Campari.

aperol o campari nello spritz