di Manuela 16 Settembre 2020
alibaba

Alibaba.com, il grande colosso cinese, ha stretto un accordo con Cia-Agricoltori Italiani per contribuire a diffondere ulteriormente il Made in Italy nel mondo. Sono tre i punti chiave su cui si basa questa partnership che, per ora, avrà la durata di un anno:

  1. promuovere le esportazioni dei prodotti agroalimentari Made in Italy
  2. aprire nuovi canali commerciali online per le aziende associate
  3. favorire incontri sul web con possibili acquirenti in tutto il mondo

Inoltre verranno messi a disposizione dei servizi per supportare le aziende:

  • realizzazione di materiali pubblicitario e informativo
  • commercializzazione di prodotti e fornitori nella sezione “Padiglione Italia” del portale
  • partecipazione a roadshow, convegni e promozioni online anche tramite i media e i social network

L’accordo è stato firmato a Roma: i due partner commerciali collaboreranno anche grazie Adiacent in modo da sostenere aziende locali e prodotti agroalimentari di qualità sfruttando il portale web internazionale, riuscendo così a collegare acquirenti, fornitori, produttori e grossisti.

I dati non mentono: l’e-commerce B2B (cioè quello relativo allo scambio commerciale di prodotti fra aziende) è 11 volte più grande rispetto al B2C (quello dedicato al consumatore finale).

Snocciolando qualche numero, al momento l’export online italiano B2C si attesta sugli 11,8 miliardi di euro, mentre quello B2B arriva a 132 miliardi. La piattaforma Alibaba.com è un partner commerciale logico: ha 150 milioni di utenti in 190 Paesi e Regioni e più di 300mila richieste ogni giorno in 40 settori merceologici. E fra le prime 10 “industries” c’è proprio il settore del food&beverage: qui si ha il 12% dei click sui vini e il 7% sulla pasta.