di Valentina Dirindin 4 Ottobre 2020
galline gabbia - ph PIxabay

Sono quasi 1,4 milioni le firme autenticate dagli Stati membri dell’Unione Europea e raccolte per l’Iniziativa dei Cittadini Europei, Ice in gergo tecnico, per chiedere lo stop dell’uso delle gabbie negli allevamenti.

L’iniziativa “End the Cage Age” ha dunque riscosso una grandissima adesione, e le firme, raccolte dalle associazioni animaliste di tutti i paesi membri, sono state consegnate alla Commissione europea.

“Una giornata storica e fra le più significative per la vita di centinaia di milioni di animali ancora allevati in gabbia nell’Ue e per tutti gli animali che sono costretti a vivere negli allevamenti intensivi nel mondo”, hanno dichiarato i promotori, che hanno lanciato la raccolta firme l’11 settembre 2018. Un anno dopo avevano raccolto 1,6 milioni di adesioni, che dopo le verifiche per l’autenticazione si sono ridotte a 1.397.113.

Un numero comunque notevole, e sicuramente  al di sopra del minimo necessario di 1 milione di firme necessarie affinché un’iniziativa di questo genere sia valida. “Il successo schiacciante di questa iniziativa sia un messaggio chiaro anche per il Governo italiano”, ha dichiarato la Coalizione Italiana delle associazioni che hanno raccolto le firme. “Al ministro delle Politiche Agricole Teresa Bellanova e al ministro della Salute Roberto Speranza chiediamo di sostenere anche in sede europea le richieste degli oltre 90.000 cittadini italiani che hanno firmato l’Ice”.

[Fonte: Ansa | Immagine: Pixabay]