di Manuela 28 Aprile 2021
torrone rossignotti

Lutto nel settore dolciario: all’età di 92 anni è morto Angelo Rossignotti. Insieme al padre Giacomo era stato il fondatore e guida del cioccolato Novi, azienda successivamente ceduta, mentre la famiglia era rimasta proprietaria del Torrone Rossignotti prodotto a Sestri Levante.

I funerali si sono svolti ieri mattina in forma privata nella basilica di Santa Maria di Nazareth a Sestri Levante, mentre la salma è stata sepolta nella cappella di famiglia (la quale non aveva reso subito pubblico l’annuncio della morte, ma solo dopo l’esecuzione del funerale). A piangerlo rimangono i figli Paola, Giacomo, Antonio, Giovanna, Marta ed Emanuele che hanno preso in mano le redini dell’azienda di famiglia e la sorella Agnese.

La cioccolato Novi era stata fondata dal padre Giacomo. Angelo aveva guidato l’azienda insieme al genitore per anni, salvo poi cederla a metà degli anni Ottanta. Tuttavia la famiglia non era uscita del tutto dal settore dolciario in quanto aveva continuato a produrre il Torrone Rossignotti nella ditta di Sestri Levante. Ma non solo: a Genova era la proprietaria dello storico caffè Mangini di piazza Corvetto, nonché del Caffè Tritone a Sestri e di ben tre pasticcerie sempre a Sestri Levante.

Alla famiglia appartenevano anche gli hotel Villa Balbi e Nettuno a quattro stelle, con tanto di stabilimenti balneari. Inoltre nel 2016 aveva ottenuto la cittadinanza onoraria del comune di Varese Ligure anche in vitù del fatto che, insieme alla sorella Agnese, aveva donato alla cittadina il castello dei Fieschi.