di Valentina Dirindin 19 Dicembre 2019
antonino-cannavacciuolo-nuovo-programma-chiude-via-novara

Quanto costa passare il Capodanno a Villa Crespi, fantastica dimora della cucina di Antonino Cannavacciuolo? Uh, ma come siete venali, sempre a pensare al portafoglio! Concentratevi invece sulla location da sciogno (come avrebbe detto il Briatore di Crozza) e su un menu che prevede tanti dei grandi classici che hanno reso celebre lo chef più popolare del panorama stellato italiano.

Bisogna ammetterlo: la proposta pensata dallo chef Cannavacciuolo per Capodanno è degno dell’arrivo del 2020, un anno che la numerologia ci dice di festeggiare come si deve. Il degustazione di San Silvestro prevede infatti:
Stuzzichino dello Chef
Branzino e caprino, erbe spontanee e mela verde
Carne cruda di Boves, ostrica e caviale Asetra
Tonno vitellato…
Plin di anatra, zuppetta di fegato grasso, latte di bufala
Linguina di Gragnano, calamaretti, salsa al pane di segale
Suprema di piccione, fegato grasso al gruè di cacao, salsa al Banyuls
Zampone, brodo di lenticchie, scampo in tempura
Pre dessert
Dessert Villa Crespi
Piccola pasticceria, babà e code di aragosta

al prezzo di 300 euro, bevande escluse.

Costa un po’ meno nel caso vogliate prenotare last minute per il pranzo di Natale (190 euro bevande escluse), con un menu che prevede:

Stuzzichino dello Chef
Gamberi, tartare di mozzarella, puntarelle, cime di rapa
Castagne, porro e baccalà
Gnocchetti di sgombro, alghe marine, tartufo di mare
Plin di broccoli, acciuga, latte di bufala
Maialino da latte, sedano e radice di cerfoglio
Pre dessert
Dessert Villa Crespi
Panettone Cannavacciuolo, babà e code di aragosta

E se volete farvi un’idea di cosa propongono gli chef stellati per le festività, potete farvi un giro qui, dove abbiamo raccolto i più bei menu di Natale e Capodanno (con tutti i prezzi, venali che non siete altro).