di Valentina Dirindin 19 Febbraio 2020
pizza delivery

Ordinano una pizza a domicilio, ma poi aggrediscono e rapinano la ragazza delle consegne: succede ad Anzio, vicino Roma. Una consegna tra tante, fatta da un fattorino donna appartenente a un servizio di Pony Pizza indipendente, gestito da una pizzeria. Un ordine per due pizze che, una volta arrivata a destinazione, si è trasformato in una brutta sorpresa.

La pony express infatti – a quanto denuncia – si è vista aggredire dai due giovani che le avevano aperto la porta per ritirare le pizze ordinate, e che le hanno intimato di consegnare loro i soldi dell’incasso delle consegne effettuate precedentemente. Una rapina in piena regola, dunque, realizzata in maniera non particolarmente brillante, ci permettiamo di dire, visto che la vittima conosceva perfettamente il domicilio dei due rapinatori. Probabilmente i due contavano sul silenzio della pony express, che però non c’è stato. La ragazza infatti ha denunciato subito l’accaduto al Commissariato di Polizia di Anzio e gli agenti sono immediatamente andati a prelevare i due presunti responsabili della rapina. I due trentenni, messi in stato di fermo, avrebbero precedenti per reati connessi allo spaccio e contro il patrimonio.

La Polizia ha posto sotto sequestro i telefoni cellulari dei due e anche dei familiari, per visionare le comunicazioni intercorse tra le parti e verificare le fondamenta della denuncia e di quello che è realmente accaduto.

[Fonte: Il caffè di Anzio]