di Valentina Dirindin 30 Giugno 2020
bar computer

Una nuova app trasforma bar e caffetterie di Milano in spazi a disposizione per lo smartworking. In effetti, è particolarmente dura la crisi economica per i bar, che non hanno ancora ricominciato a lavorare a pieno regime e patiscono le conseguenze della pandemia e del lockdown molto più di altri settori.

Potrebbe essere quindi interessante l’idea della startup Nibol, che ha sviluppato una app volta a trasformare i tavoli dei bar in spazi per lo smartworking. D’altronde resta alta la richiesta di postazioni per il lavoro, in periodi in cui gli uffici sono ancora in parte chiusi e i co-working non possono essere utilizzati come un tempo per via delle regole sul distanziamento sociale.

Così, l’app di Nibol permette ai lavoratori di trovare e prenotare un tavolino nei locali più vicini, lasciando poi una recensione. Il bar può essere un posto perfetto dove lavorare, in effetti, con pausa caffè e pausa pranzo inclusa.

E per i gestori dei locali può sicuramente essere un’idea per arrotondare, sfruttando tra l’altro ore della giornata in cui l’affluenza dei clienti è bassa. Al momento il circuito conta 15 locali attivi su Milano, ma l’idea è interessante e siamo certi che potrebbe espandersi ulteriormente.

[Fonte: Il Sole 24 Ore | Immagine: Pixabay]