di Marco Locatelli 12 Ottobre 2019
araki

Un vero e proprio “tracollo stellare” per L’Araki, ristorante di sushi nel quartiere Mayfair di Londra che ha perso tre stelle Michelin in un colpo solo. Il ristorante – uno dei più piccoli della capitale britannica – con poco più di una dozzina di dipendenti, è stato aperto nel 2014 da Mitsuhiro Araki e offre un menu degustazione (omakase) a 300 sterline.

L’Araki ha conquistato la sua prima stella Michelin a Londra ad un solo anno dall’apertura del locale. In precedenza il fondatore Mitsuhiro gestiva un ristorante a tre stelle a Tokyo, e a marzo 2019 si è trasferito a Hong Kong per aprire un nuovo locale. Al suo posto, all’Araki, ora c’è il suo protetto Marty Lau, che la rivista GQ ha definito pochi mesi fa come “fenomenale”.

Lau si è dichiarato dispiaciuto per la rimozione dalla guida Michelin 2020:”Lo prendiamo come un giudizio equo e un nuovo inizio dopo la partenza del nostro maestro Mitsuhiro Araki”, ma il ristorante non ha chiesto nessuna spiegazione a Michelin per l’esclusione. “È la loro guida e rispettiamo totalmente il modo in cui vogliono farla. Incassiamo il colpo e andiamo avanti. Molti chef sono devastati quando perdono le stelle, ma non si va da nessuna parte con questo atteggiamento. Devi rimetterti in sesto e riprovare”, aggiunge Lau.

“Per quanto sia importante la Michelin, metteremo sempre gli ospiti che vengono a L’Araki prima di ogni altra cosa. Alla fine, saranno loro a giudicarci e a decidere il nostro destino. Ciò che speriamo è che il pubblico capisca che il Maestro Araki ha lasciato il ristorante alla squadra che lo ha seguito sin dall’inizio. È deciso a considerare questa situazione come una grande opportunità per noi per guadagnare i nostri riconoscimenti alla nostra luce e non nella sua ombra”.

L’Araki non è l’unico ristorante londinese ad essere uscito dalla guida Michelin: come lui anche il Galvin at Windows nell’Hilton Park Lane e il Benares, ristorante indiano di Mayfair.

commenti (0)

Accedi / Registrati e lascia un commento