di Cinzia Alfè 20 Febbraio 2017
cioccolato assaggiatore

Conoscenza della lingua inglese, capacità di lavorare in team, affidabilità. Fin qui, un normale profilo lavorativo, come molti di quelli che si trovano su LinkedIn o in qualunque sito che offre lavoro online.

Ma se oltre a queste caratteristiche, si aggiunge la richiesta di curiose dotazioni tipo buone papille gustative, spiccato senso del gusto e propensione a degustare cioccolato, allora l’offerta di lavoro inizia a farsi interessante.

Ed è proprio questo il profilo richiesto da Mondelez, multinazionale  del settore alimentare proprietaria anche dei marchi Milka e Oreo, che da qualche giorno cerca su il candidato a una mansione particolare: assaggiatore ufficiale di cioccolato.

Un assaggiatore di cioccolato, sì, un candidato che dovrà sbaragliare gli altri aspiranti dimostrando la sua competenza nell’assaggiare e riconoscere uno dei comfort food più amati al mondo.

L’annuncio di lavoro, diventato virale in pochissimo tempo, richiede al candidato una grande passione per il cioccolato, che dovrà saper riconoscere nella varie sfumature per poi confrontarsi, dando il suo prezioso responso, con  un team di esperti, per arrivare tutti assieme  al prodotto perfetto, il cioccolato poi impiegato nelle ricette di dolci e bevande della multinazionale alimentare.

Il lavoro, che oltretutto non richiede –e come potrebbe essere  altrimenti– anni di esperienze lavorative precedenti, si svolgerà dal martedì al giovedì, per la durata di sette ore e mezza al giorno, presso La Mondelez, all’interno del Whiteknights campus a Reading, in Gran Bretagna.

La retribuzione non è stata resa nota, anche se tra i fringe benefit andrà sicuramente messa in conto, dal fortunato prescelto, anche la soddisfazione di svolgere senza dubbio il lavoro più gratificante ma soprattutto più invidiato del mondo.

Tanto invidiato e conteso che a Mondelez sono bastati pochi giorni per trovare il palato assoluto che cercava. Peccato che non sia il vostro.

[Crediti |Link: Huffington Post]