di Valentina Dirindin 18 Gennaio 2021
tennis ph pixabay

Tempi difficili per i tennisti che partecipano agli Australian Open, che vedono cambiare il modo in cui vengono accolti e trattati e, per evitare di mangiare cibo scadente, sono costretti a ordinare una cena a domicilio da McDonald’s.

Scherzi a parte, il Covid sta mettendo a dura prova i campioni del torneo tennistico australiano, con ben 72 partecipanti già in quarantena dopo un caso di Coronavirus sul volo per Melbourne in cui hanno viaggiato. In questo modo si sono create anche dispute fra giocatori, visto che alcuni hanno la possibilità di allenarsi in vista delle gare e altri invece non possono farlo.

Ma non basta: le star del tennis internazionale, costrette in un hotel di Melbourne per evitare contatti, si sono lamentate della scarsa qualità del cibo che gli viene fornito. Diversi i post social sul tema, compreso quello della tennista francese Alize Cornet che ha descritto la situazione come “folle”, salvo poi cancellare il post in un secondo momento.

In tutto questo, il tennista francese Benoît Paire ha trovato la soluzione: non tanto alla quarantena forzata, ma almeno ai pasti insoddisfacenti. Il campione ha infatti ordinato direttamente in albergo un delivery di McDonald’s, postandolo su Instagram con tanto di cuoricini d’accompagnamento.

[Fonte: Daily Mail | Ph. Pixabay]