Avanzi di cibo che diventano tossici, da non mettere in frigo

Si sa, dopo le feste, i nostri frigoriferi sono pieni di avanzi di cibo, pronti per essere riscaldati e per essere riciclati in nuove preparazioni.

Ma attenzione, ci sono cibi che se conservati in frigo e successivamente posti ad elevati temperature possono diventare nocivi per la nostra salute.

La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te, recita così uno dei paragrafi  con le linee guida per una sana alimentazione messa a punto dal Consiglio europeo per l’informazione sugli alimenti.

Che afferma “che il ruolo  del consumatore non è passivo ma attivo.  In quanto, deve essere consapevole e informato correttamente, deve imparare a leggere e interpretare le etichette, deve
conoscere il prodotto acquistato e le modalità per conservarlo bene, deve sapere come
manipolarlo in cucina e consumarlo a tavola al fine di proteggere se stesso e i suoi
familiari da eventuali rischi”.

Nella stessa guida sono elencati i cibi che se messi in frigo diventano tossici.

Vediamo insieme quali sono:

  • Pollo: ricco di proteine, la sua composizione proteica si modifica con il freddo, pertanto quando il pollo freddo viene riscaldato  si rischia di incorrere in problemi digestivi.
  • Uova:  anch’esse ricche di proteine, se riscaldate, i loro componenti potrebbero diventare tossici causando non pochi problemi alla nostra pancia.
  • Riso:  mai lasciarlo a temperatura ambiente, in quando tende ad aumentare la carica batterica, pertanto una volta cotta va riposto in frigo entro un ora e va conservato  per non più di 24 ore. E’ sconsigliabile riscaldarlo in un secondo momento per evitare di far del male alla salute del nostro stomaco.
  • Verdure: spinaci, sedano, barbabietole, lattughe sono pieni di nitrati che sottoposti a un successivo riscaldamento dopo la cottura si trasformano in nitriti e diventando perciò cancerogeni per il nostro corpo.
    Occhio anche a riscaldare le zuppe e i passati di verdure per lo stesso motivo.
  • Funghi e patate: anche la loro struttura proteica cambia se sottoposta dopo la cottura a un riposo oltre le 24 ore in frigo e se sottoposti a riscaldamento.

Che fare allora se avanzano questi cibi?
Consigliamo di usare pollo e uova in eventuali insalate, di consumare freddi eventuali avanzi di funghi e patate, di riciclare le verdure in torte salate, di cucinare la dose necessaria di riso, ma se proprio questo dovesse avanzare sarebbe più saggio congelarlo.

Attenti dunque agli avanzi, impariamo a conservarli bene perchè riciclare è ritenuta un’arte!

[fonti: EUFIC | immagine: Eleonora Giammarini]

 

Avatar Patrizia Laquale

22 Aprile 2019

commenti (1)

Accedi / Registrati e lascia un commento

  1. Avatar pk2 ha detto:

    sono un fan del “fried rice” che abbonda in Asia e nel resto del mondo in migliaia di ricette diverse . Quasi tutte queste ricette consigliano di usare riso freddo di frigo.
    che poi viene ripassato con altri ingredienti in un wok.
    Trovo strano che sia sconsiglaibile riscaldarlo, come indica l’articolo. Potreste cortesemente verificare?