di Marco Locatelli 31 Luglio 2020

È boom di consumi per l’avocado e il thè matcha nei supermercati italiani. Come riporta la settima edizione dell’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, i due prodotti hanno registrato una crescita di quasi il 100% entrando di diritto nella speciale classifica top 26 degli “ingredienti benefici più dinamici”.

Di contraltare, calano invece prodotti molto in “voga” fino a qualche anno fa, come le bacche di Goji (-18,6%) e l’alga spirulina (-17%). Tornando all’avocado, nello specifico il picco di vendite registrato è pari al 92,9% nel 2019 (il controvalore è di 6,5 milioni di euro) e, oltre al frutto estetico, comprende anche tutti i prodotti derivati.

Un trend in crescita già da qualche anno, a dire il vero: l’avocado, infatti, ha fatto +143,8% dal 2016 al 2019. Questo super successo ha contribuito significativamente alla crescita dei superfruit, che oltre all’avocado comprendono prodotti con mandorla, mirtillo, cocco, acqua di cocco. Un business totale da 762 milioni di euro di vendite dove è la mandorla a stravincere.

Benissimo anche il thè matcha con un +99,8% di vendite rispetto allo scorso anno, pari a 2,3 milioni di euro. Il “gruppo” di ingredienti benefici ad andare meglio è quello dei semi e dei prodotti che li contengono, con una crescita annua del 28,5%.