di Valentina Dirindin 22 Maggio 2020
movida Roma

Il Piemonte prepara un’ordinanza speciale per contrastare gli assembramenti della movida. Ad annunciarlo è lo stesso presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, durante una conferenza stampa con la sindaca di Torino Chiara Appendino e il prefetto del capoluogo, Claudio Palomba.

Per due settimane, durante il weekend (a partire dal giovedì sera) tutti i locali piemontesi dovranno chiudere al massimo all’una di notte. Sarà possibile, per i sindaci delle singole città, anticipare ulteriormente gli orari di chiusura se lo ritengono necessario a salvaguardare la tutela della salute collettiva. Nelle zone di Torino più frequentate dai giovani (piazza Vittorio, San Salvario, piazza Santa Giulia, il Quadrilatero Romano e Corso Giulio Cesare), ad esempio, l’asporto di alcolici dal giovedì alla domenica sarà permesso tassativamente non oltre le ore 19, e anche negli altri giorni della settimana si chiude l’asporto di alcolici alle 21.

Poi, si può consumare solo internamente ai locali, mantenendo le misure di sicurezza già previste. Ribadito anche il divieto di assembramenti, con multe che vanno dai 300 ai 4mila euro e multe sono previste anche per gli esercenti che sgarrano sulle regole della sicurezza, con possibile sospensione della licenza. Si fa appello soprattutto al buon senso della cittadinanza, dicono le autorità: “Serve la responsabilità di ogni cittadino: mantenete un metro di distanza”.

[Fonte: La Stampa]