di Valentina Dirindin 6 Dicembre 2020
colazione bar

Una nuova ordinanza della Regione Friuli Venezia Giulia impone ai clienti di bar e ristoranti di sedersi esclusivamente al tavolo.

Nonostante il passaggio della regione Friuli in zona “gialla”, quindi con conseguente allentamento delle restrizioni alle attività commerciali, il presidente della Regione Massimiliano Fedriga ha voluto precisare che ciò “non significa che non si possa passare con estrema rapidità in arancione o rossa”, e dunque che è necessario avere la massima prudenza e attenzione.

Per questo il presidente ha immediatamente emesso una nuova ordinanza, in vigore da domenica 6 dicembre fino al 15 gennaio, in cui si specifica che nei locali, che riaprono alla possibilità di consumo all’interno dalle 5 alle 18, le consumazioni sono obbligatorie al tavolo dalle 11 alle 18. Niente caffè al bancone, dunque, o cose di questo genere.

Inoltre, negli esercizi commerciali generici il limite di capienza sarà di un cliente ogni 20 metri quadrati. Negozi e pubblici esercizi dovranno esporre il numero massimo di clienti ai quali è consentito l’accesso, così come è disposto dal decreto ministeriale.

L’ordinanza prevede sanzioni per il mancato rispetto dei limiti di capienza, ossia la chiusura immediata dell’esercizio commerciale. Ai supermercati viene chiesto, ma non imposto, di garantire una fascia protetta con accesso riservato agli ultrasessantacinquenni dalle 10 alle 12.

[Fonte: Rai News]