di Manuela 12 Novembre 2020
bar

Sta per arrivare una nuova ordinanza anti Coronavirus in Veneto, Emilia Romagna e Friuli: fra le tante novità, nei bar si potrà consumare solo al tavolo dalle 15 alle 18, mentre rimane vietato mangiare nelle aree aperte al pubblico o nelle aree pubbliche.

I governatori Zaia, Fedriga e Bonaccini hanno deciso di inasprire quanto previsto dall’ultimo Dpcm per evitare che le loro regioni diventino zona arancione o rossa. Questa ordinanza entrerà in vigore solamente sabato e interesserà diversi ambiti:

  • bar e ristoranti: rimarranno aperti seguendo la limitazione della chiusura alle ore 18 come previsto dal Dpcm. Tuttavia dalle 15 alle 18 sarà possibile la somministrazione e a consumazione solamente seduti, sia dentro che fuori dai locali e nei posti che siano “regolarmente collocati”. Rimane vietata la consumazione di alimenti e bevande nelle aree pubbliche o in quelle aperte al pubblico. Consentite le consegne a domicilio che vengono “fortemente raccomandate”
  • negozi: chiusi la domenica con la sola eccezione di farmacie, parafarmacie, generi alimentari, edicole e tabaccherie. Nei negozi e in tutti gli esercizi di vendita potrà entrare un solo componente per nucleo famigliare, ad eccezione dei minori di anni 14 o di chi accompagna persone con difficoltà
  • medie e grandi aree di vendita: chiusi nei preestivi e nei festivi, inclusi i grandi complessi commerciali
  • mercati: vietati sia nelle aree pubbliche che private (salvo diversa disposizione dei Comuni)
  • scuola: sospese le lezioni di ginnastica, canto e con strumenti musicali alle elementari e alle medie
    attività fisica: dovrà avvenire preferibilmente nelle aree verdi e periferiche, mentre è vietata nei centri storici e nelle aree affollate come le vie e piazze centrali o il lungomare. Il tutto sempre rimanendo distanziati
1