di Valentina Dirindin 2 Luglio 2020
mozzarella di bufala

Tragedia nel Barese dove un dodicenne è morto soffocato da una mozzarella. Il terribile fatto di cronaca è avvenuto a Noci, durante un pranzo. Il ragazzino ha ingoiato una piccola mozzarellina, che drammaticamente gli è finita in gola ostruendogli le vie respiratorie.

Immediata la richiesta di soccorsi da parte della mamma e della sorella, che hanno assistito impotenti al soffocamento del piccolo D.A..

Le due hanno anche provato ad aiutare il ragazzo, ma inutilmente. All’arrivo dei soccorritori del 118, purtroppo, non c’era già più niente da fare: i paramedici non hanno potuto fare altro che constatare la morte per soffocamento del dodicenne.

Tragedie come questa sono purtroppo più o meno all’ordine del giorno, anche se di solito riguardano bambini più piccoli. Il comune denominatore, però, è l’incapacità di intervenire da parte di chi assiste a questi episodi di soffocamento. Basterebbe rendere obbligatorio, o gratuito, un corso di primo soccorso per salvare la vita a molti minorenni (e non solo) che soffocano a causa dell’ingestione di cibo. Non è difficile intervenire in casi simili con una manovra salvavita, e con un po’ di pratica si può fare la differenza tra la vita e la morte.

Ora su quest’episodio tragico indagano i militari di Noci, coordinati dalla Procura di Bari, per ricostruire la dinamica dell’incidente.

[Fonte: Repubblica Bari]