di Manuela 15 Maggio 2020
Ciliegie e vigneto

Coldiretti Puglia ha lanciato l’allarme: a causa del forte vento di scirocco che ha provocato delle vere e proprie trombe d’aria, a Bari e provincia si registrano gravi danni al raccolto di ciliegie e ai vigneti. Coldiretti parla di raffiche di vento oltre i 25 nodi che hanno provocato danni per milioni di euro.

Per questo motivo è stato richiesto che venissero attivate le verifiche tecniche previste da parte dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura in modo da dichiarare lo stato di calamità. Un periodo infausto questo: il raccolto delle ciliegie era già stato decimato a causa delle gelate del mese di marzo che hanno provocato la perdita di ben il 70% delle Bigarreau.

Le zone maggiormente colpite sono quelle di Castellana, Putignano, Gioia del Colle, Cassano, Turi, Conversano, Santeramo e Casamassima. Meglio non è andata ai vigneti di uva da tavola: il vento è stato così forte da riuscire a sollevare i tralci di vite e spazzare via i teloni.

Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia, ha parlato dell’ennesima campagna disastrosa per le ciliegie in Puglia. Inoltre nella provincia di Bari si concentra il 96,4% della produzione totale regionale: la provincia produce 47mila tonnellate di ciliegie, il 34% della produzione nazionale e la prima provincia italiana per quanto riguarda, per l’appunto, la raccolta delle ciliegie.