di Valentina Dirindin 21 Marzo 2020

Altro che evitare gli assembramenti: in un supermercato di Bari c’è stato l’assalto ai buoni sconto, e il sindaco è dovuto intervenire. Antonio Decaro, primo cittadino della città pugliese, ha convinto i responsabili di un ipermercato di un centro commerciale a sospendere la promozione in corso, visto che l’assalto dei cittadini rischiava di creare caos e assembramenti.

Dopo il lancio dell’iniziativa promozionale, infatti, molti avevano segnalato ad autorità e anche sulla pagina Facebook della galleria commerciale la presenza di troppe persone nel supermercato, sicuramente non una situazione in regola con le ormai note disposizioni adottate in tutta Italia per arginare l’epidemia del Coronavirus.

Ma più della paura potè il buono sconto, “Sono andato di persona a spiegare ai responsabili che un’iniziativa del genere avrebbe ovviamente creato assembramenti di persone: oggi per ritirare i buoni, nei giorni seguenti per spenderli – ha spiegato Decaro -. Uno sconto sulla spesa è senz’altro un sollievo economico per i cittadini in questi giorni di difficoltà, ma un’attività promozionale limitata solo ad alcuni giorni, diventa pericolosa e rischia di aumentare le possibilità di contagio. Ho convinto dunque i responsabili dell’ipermercato a sospendere la promozione e spero possano trovare un modo per scontare quei prodotti in un modo alternativo, senza creare assembramenti”.

[Fonte: Agi]