di Valentina Dirindin 19 Marzo 2020

Ammonta a più di due milioni di euro la donazione di Barilla all’ospedale di Parma per l’emergenza Coronavirus. La maggior parte della donazione è stata destinata all’Ospedale Maggiore di Parma e permetterà un radicale miglioramento delle attrezzature e della funzionalità del reparto di terapia intensiva, alle prese con l’attuale emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Covid-19.

Poi a beneficiare delle donazioni saranno la Protezione civile e la Croce rossa di Parma, che riceveranno una serie di attrezzature mediche e logistiche necessarie a fronteggiare il particolare momento critico che stanno vivendo i territori di Parma e Cremona. Infine verranno acquistati alcuni ventilatori polmonari destinati alle strutture mediche regionali dell’Emilia Romagna. Le donazioni verranno effettuate attraverso la Fondazione Alimenta, costituita da Barilla nel 2009. Inoltre, come già messo in atto da Coca Cola, Barilla donerà prodotti alimentari alle associazioni che sono in prima linea per fronteggiare l’emergenza.

“L’Italia che resiste siamo tutti noi: sono le persone che operano anche nella filiera alimentare, sono tutti I lavoratori che con senso di responsabilità ci permettono di continuare a portare i nostri prodotti nelle case degli Italiani. E sono, soprattutto, i medici, gli infermieri e tutti gli operatori a cui siamo immensamente grati per il lavoro straordinario che stanno facendo per fronteggiare l’emergenza”, ha dichiarato Luca Barilla, Vicepresidente del Gruppo.