Befana 2022: calze piene di specialità locali e carbone dolce

La Befana 2022 si preannuncia per gli italiani con calze piene zeppe di specialità locali e di carbone dolce, immancabile.

Carbone dolce della befana come fare

In questa Befana 2022 le calze degli italiani saranno piene di specialità locali e di carbone dolce. A dirlo sono i dati rilevati da CNA Agroalimentare – Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa.

Secondo le previsioni, gli italiani riempiranno le calze della Befana con dolci legati alle tradizioni. Non mancherà, poi, il classico carbone dolce. Secondo Cna, fra i dolci tipici locali più gettonati ci saranno:

  • cammelli dolci di pasta sfoglia di Varese, adesso anche farciti di crema, panna, marmellata o frutta
  • fugassa d’la Befana di Cuneo, dolce tondeggiante al cui interno vengono nascoste fave di colore diverso
  • anicini della Liguria, dolce all’anice che ricorda una via di mezzo fra una focaccia e un biscotto
  • pinza de la marantega nel Triveneto, pane dolce con uvetta, fichi secchi, arancia candita, pinoli e grappa, cotto sotto la cenere dei falò e coperto con foglie di cavolo
  • cavallucci di Siena, biscotti morbidi lievitati
  • befanini di Lucca e Viareggio, col rhum
  • pecorelle di Ancona, dolci di pasta sfoglia ripieni di marmellata e frutta secca
  • pepatelli in Abruzzo e Molise, con farina, cacao, miele, mandorle, buccia d’arancia e pepe nero
  • cartellate baresi e purcidduzzi salentini in Puglia
  • pastiera a Napoli

Pastiera; Pepe Mastro Dolciere

A Roma, invece, pare che andrà molto la Galette des Rois, dolce di pasta sfoglia con crema frangipane con farina di mandorle e all’interno una fava, il tutto glassato.