di Marco Locatelli 20 Marzo 2020

Coldiretti Bergamo ha dato la proprio disponibilità a reperire e donare prodotti alimentari per la preparazione dei pasti necessari all’ospedale da campo presso la Fiera di Bergamo che è in fase di realizzazione in queste ore da parte degli alpini.

“Valuteremo immediatamente quali generi alimentari saranno necessari e quali sarà possibile recuperare con le nostre aziende associate – spiega il presidente di Coldiretti Bergamo, Alberto Brivio –;in questo momento drammatico, come forza amica del Paese e come agricoltori impegnati quotidianamente nella produzione di cibo, sentiamo il dovere di fare il possibile per sostenere la nostra comunità e la nostra terra”.

Brivio prosegue sottolineando che “le aziende agricole tra mille difficoltà e un clima di grande tristezza per quanto sta accadendo, continuano a produrre generi alimentari per assicurare beni essenziali alla popolazione durante l’emergenza Coronavirus. A tutte loro va il nostro personale ringraziamento e come Coldiretti siamo per tutto al loro fianco”.

“Nonostante le preoccupazioni per la sicurezza, i vincoli, le difficoltà economiche, i tentativi di speculazione e gli ostacoli oggettivi all’operatività – sostiene Brivio – non conosce sosta l’impegno quotidiano degli agricoltori bergamaschi: i campi continuano ad essere coltivati perché le stagioni non si fermano, gli animali vengono accuditi più volte al giorno per assicurare il loro benessere e per il normale ciclo produttivo. Ora, dopo aver attivato un servizio di recapito a domicilio dei prodotti alimentari grazie a diverse aziende agricole sparse sul territorio, siamo pronti anche dare il nostro sostegno per il funzionamento della nuova struttura ospedaliera”.

Coldiretti Bergamo sottolinea che per questa operazione è essenziale un coordinamento e un’organizzazione logistica efficiente, in quanto è necessario garantire un approvvigionamento costante, in particolare per le merci deperibili.