di Marco Locatelli 20 Febbraio 2020

È il cliente che nessuno vorrebbe avere: va al ristorante, mangia e, al momento di pagare il conto, ammette senza problemi di non avere il denaro per pagare.

Accade a Bergamo, e il cliente in questione è una giovane donna bergamasca. E non è la prima volta: la ragazza, 24enne originaria della Provincia di Pavia ma residente a Treviglio, ha già “colpito” sei volte (o forse anche di più). Le sue modalità sono piuttosto semplici: come un comunissimo cliente, entra in ristoranti o trattorie, consulta il menù, ordina, mangia. Fin qui tutto normale.

Il problema arriva quando la ragazza – dopo aver mangiato – si reca alla casa per pagare il conto. O meglio: per non pagare. Senza farsi troppi scrupoli, la 24enne, infatti, di fronte ai titolari confessa tranquillamente di non avere contanti né bancomat per pagare il conto. I ristoranti non possono fare altro che lasciare andare via la (pessima) cliente oppure chiamare la polizia locale.

Come scrive oggi L’Eco di Bergamo, l’ultimo episodio è avvenuto pochi giorni fa a Romano di Lombardia (Bergamo), dove il proprietario del locale ha deciso di chiamare la polizia locale. E la sorpresa all’arrivo delle forze dell’ordine: la donna ha risposto: “Fate pure, tanto a me non succede nulla”, riferendosi alla giustizia. Nel frattempo – perà – la giustizia ha fatto il suo corso e la donna è stata denunciata per insolvenza fraudolente, e a suo carico ci sono giù altre sei denunce della stessa tipologia.