Bibite zuccherate: nuovo protocollo tra le aziende per il taglio delle calorie

Un nuovo Protocollo di Intesa va a tutelare i più giovani imponendo nuove limitazioni nel mercato delle bibite zuccherate.

Il consumo consapevole delle bibite zuccherate è il primo obiettivo del nuovo Protocollo di Intesa tra il Ministero della Salute e l’Associazione Italiana tra gli industriali delle bevande analcoliche (ASSOBIBE), che mira appunto a tutelare i più giovani dai rischi di una dieta squilibrata. Per farlo andranno a imporre nuove limitazioni alle aziende produttrici, a impattare sia il contenuto delle bibite che le campagne di marketing.

Le restrizioni previste sono le seguenti: taglio dell’offerta calorica con riduzione del 10% di zucchero, estensione del divieto di vendita diretta di bibite zuccherate anche nelle scuole superiori (oltre alle primarie) e astensione dalla pubblicità e marketing nei canali mediatici diretti agli under 13. Un programma che punta a individuare un percorso formativo che possa sottolineare l’impatto nutrizionale di questo tipo di bevande, mettendo invece in risalto stili di vita più corretti.

A firmare il Protocollo è il Sottosegretario di Stato alla Salute Andrea Costa, che commenta così l’iniziativa: “Il documento ha l’obiettivo di avviare una collaborazione finalizzata a migliorare la conoscenza sulle caratteristiche delle bevande analcoliche, rafforzare gli impegni per migliorare l’offerta verso i consumatori e l’impatto nutrizionale, promuovere iniziative utili verso target e luoghi specifici quali giovani e ambienti scolastici”.

Potrebbe interessarti anche