di Valentina Dirindin 29 Marzo 2020
Carlsberg cartone pizza

Le Fondazioni Carlsberg, New Carlsberg e Tuborg, legate agli omonimi marchi di birra, donano 13 milioni per la ricerca contro il Coronavirus. In particolare, grazie a questi stanziamenti verranno finanziati diversi progetti.

Otto milioni (che arrivano dalla Fondazione Carlsberg) andranno a tre progetti di ricerca sul Covid-19 da cui si prospettano risultati di rilevanza internazionale su metodi di diagnosi, trattamento e prevenzione del virus; comprensione, anche attraverso l’analisi dei big data, dell’impatto delle nostre scelte sull’evoluzione del virus e modelli di analisi per capire come e perché un virus può trasformarsi in un’epidemia globale.

4 milioni di euro arriveranno invece da parte della Fondazione New Carlsberg, che promuove l’arte, per sostenere in Danimarca i musei colpiti dalla crisi attraverso l’attivazione di programmi che consentiranno loro di attirare i Visitatori quando riapriranno.

Infine, circa 800 mila euro saranno stanziati da parte della Fondazione Tuborg, che sostiene l’impegno dei giovani per un futuro sostenibile e saranno destinati all’avvio delle attività rivolte a sostenere persone colpite dal COVID-19 da parte di organizzazioni giovanili.

In un momento in cui il COVID-19 si sta sviluppando in modo esponenziale in tutto il mondo, siamo lieti di essere riusciti ad attivare una collaborazione tra alcuni dei principali ricercatori a livello globale per contribuire a risolvere le enormi sfide che stiamo affrontando”, ha dichiarato Flemming Besenbacher, presidente della Fondazione Carlsberg. “Oggi, più che mai, abbiamo bisogno della scienza e dei ricercatori per trovare una soluzione in grado di risolvere la crisi e sviluppare una conoscenza che duri nel tempo”.

[Fonte: Ansa]